mercoledì 30 gennaio 2013

Recensione: SPEKTR "Cypher"
cd 2013 - agonia records




Avanzano i francesi SPEKTR nel loro mondo oscuro, questo è un lavoro glaciale che crea un'aurea disossata, "Cypher" (loro terzo album) è pervaso da una malvagità sezionata da fraseggi jazz/industrial/dark ambient capaci di trascinare l'ascoltatore nell'oblio. Musica evocativa, dal feeling criptico e rabbioso che è diventato caratteristica costante di questo gruppo. Non è un lavoro di facile assimilazione, ma comunque particolare e valido, un disco capace di elaborare trame strumentali variegate, garantendo all'ascoltatore un viaggio allucinato. Nove sono i brani inclusi, fra i quali non si può non evidenziare una predisposizione totale alla materia sperimentale. Gli Spektr sono stregati dal fascino del black metal, ma in questa dimensione riescono a scomporsi per trovare una personale deformazione artistica. "Cypher" è un muro di suono contorto contro cui andrete a sbattere il vostro cranio. Da provare!

Contatti: agoniarecords.com

"CYPHER" TRACKLIST: Hermetism, Teratology, The Singularity, Solitude, Antimatter, Solve Et Coagula, Cypher, Decorporation, Le Vitriol Du Philosophe.


Nessun commento:

Posta un commento