martedì 22 gennaio 2013

Recensione: NEW KEEPERS OF THE WATER TOWERS "Cosmic Child"
cd 2013 - listenable records




Anche la Svezia ha i suoi Mastodon e rispondo a nome NEW KEEPERS OF THE WATER TOWERS! Questa band non è assolutamente una cattiva copia del gruppo americano, al contrario, questi musicisti nordici ci sanno fare di brutto, componendo una musica autoritaria che si erge nell'universo con grande energia. La loro è una vibrante oscillazione orizzontale, un caduta repentina su pianeti sconosciuti che instancabili ruotano intorno alla terra. E' naturale pensare alla band di Brann Dailor ascoltando "Cosmic Child" (se ne accorgerebbe chiunque sulle note di "The Great Leveller", "Pyre for the Red Sage"), a tratti la loro musicalità è talmente spaziale da muoversi nella stessa orbita di quel tanto acclamato "Crack The Skye". La differenza è che i New Keepers of the Water Towers cercano di trovare una via personale, ci riescono, essendo in possesso di un grande potenziale e di una spiccata personalità. "Cosmic Child" è un album molto potente, ambizioso, le sue tracce elevano vertiginosamente la qualità del gruppo svedese e ingigantiscano un songwriting tecnicamente ineccepibile. La produzione è fantastica. Da avere per tutti coloro che amano la buona musica estrema e necessitano di grandi emozioni. I New Keepers of the Water Towers portano nuova linfa all'Underground Europeo! Il disco verrà pubblicato dalla Listenable Records a Febbraio 2013.

Contatti: facebook.com/NewKeepers

"COSMIC CHILD" TRACKLIST: The Great Leveller, Visions of Death, Pyre for the Red Sage, Cosmosis, Lapse, The Cosmic Child.


Nessun commento:

Posta un commento