martedì 29 gennaio 2013

Recensione: KOLDBRANN "Vertigo"
cd 2013 - season of mist




La Season of Mist sta portando nella propria culla putrida alcune delle migliori black metal band. Oggi è il turno dei KOLDBRANN, uno dei gruppi di punta della scena norvegese. Da sempre fottutamente bastardi e sinistri! Questi musicisti appartengono a quella schiera di band che uniscono groove aggressivo, melodia e classico sound nordico... E lo fanno bene, con brani trascinanti e d'impatto. Se ad un primo veloce ascolto "Vertigo" può sembrare un normale album black metal, la realtà è ben altra quando lo si fa girare per più volte fino a metabolizzarlo. E' abrasivo, tellurico, e ogni seguace del genere potrà apprezzarlo fino in fondo! Un opera arricchita da chitarre ispirate e fottutamente groovy, naturalmente non sono da meno la sezione ritmica e la voce demoniaca di Mannevond che per le sue tonalità graffianti ricorda in maniera evidente Satyr, si, in effetti "Vertigo" (in certi momenti) potrebbe essere accostato ad album come "Volcano" o "The Age of Nero", anche se i Koldbrann hanno un songwriting più completo e sicuramente superiore. Questa è una band valida e che per certi versi ha scelto di seguire la propria strada. Dopo più di dieci anni di attività, la definitiva consacrazione è servita!

Contatti: koldbrann.net - facebook.com/koldbrannofficial

"VERTIGO" TRACKLIST: Intro / Vertigo, Totalt Sjelelig Bankerott, Hjertets Holodomor, Drammen, Stolichnaya Smert, Terminal Tran, snistriiPhantom Kosmonaut, Goat Lodge, I Eklipsens Skimmer, Sans Soleil, Inertia Corridors.


Nessun commento:

Posta un commento