mercoledì 16 gennaio 2013

Recensione: CULT OF LUNA "Vertikal"
cd 2013 - indie recordings




Sono riusciti a trovare una formula differente i CULT OF LUNA, ritornano dopo qualche anno e con la massima chiarezza, lasciando da parte il passato per fornire una nuova espressione artistica. Era prevedibile che anche loro sarebbero stati contagiati dal malessere sociale attuale. Una garanzia di sorta? Probabile! L'album rende disponibile un'individualismo contrastante per ribadire il senso opposto o contrario dei loro concetti attuali. A prescindere dallo stile, qui, l'ambientazione, intenzione serve a dare sfogo all'inedito sentire, rompendo ogni muro, e dialogando con l'anima. I Cult of Luna, così, diventano più oscuri nella loro dimensione, rilasciano un disco solido (in bianco e nero) nel quale confluiscono influenze musicali forti. Il torpore di un mondo deteriorato ha garantito loro più di qualche input e questo ha portato alla nascita di un lavoro "ampio", impensabile fino a qualche anno fa. I brani mettono i brividi e sono frazionati in molteplici episodi a se stanti, come posseduti da una cruda cupezza intenzionale fuori dal comune. Queste canzoni ci invadono rapidamente e tirano fuori le nostre angosce più nascoste. E' sufficiente soffermarsi su pochissimi elementi per sentirsi puniti dal concetto portante, che è anche alla base del titolo del disco e dell'artwork stesso. Nessun dubbio al riguardo! "Vertikal" è più elettronico, più impegnativo, più intricato rispetto ai vecchi album, i ritmi piuttosto inusuali e ambigui mantengono quel taglio organico, forte, dinamico, che è frutto di molti anni di esperienza... Quindi, inevitabile che, i Cult of Luna di oggi non assomiglino a nessuno se non a loro stessi. Hanno scelto la migliore tracklist per imporsi nuovamente in una scena post/hardcore (se così la vogliamo definire) satura di troppi gruppi uguali e stancanti. Il loro è uno stile musicale che non è pesante solo strumentalmente ma soprattutto nel messaggio che vuole destinarci. "Vertikal" è parte dell'attuale avanguardia. I Cult of Luna sono una risposta al decadimento generale della nostra Era... E mentre noi tentiamo di rimarginare le ferite, loro ce le riaprono per farle sanguinare ancora. Un doloroso capolavoro!

Contatti: cultofluna.com

"VERTIKAL" TRACKLIST: The One, I: the Weapon, Vicarious Redemption, The Sweep, Synchronicity, Mute Departure, Disharmonia, In Awe of, Passing Through


Nessun commento:

Posta un commento