mercoledì 16 gennaio 2013

Recensione: HEAD OF THE DEMON "Head of the Demon"
cd 2013 - the ajna offensive




Dallo scioglimento dei ghiacciai svedesi emerge un'altra creatura antica: gli HEAD OF THE DEMON. Stilisticamente è difficile inquadrare la band perché il loro è un corpo che si affianca ai demoni più tenaci degli abissi, mostri sfamati dagli abitanti di luoghi angusti e torbidi... Il sound paludoso, pesante, racchiude bene il songwriting psichedelico e contorto del gruppo, trasportato su uno scenario apocalittico, visionario e degno di nota. I riff sono strutturati per dare vigore al misticismo, dominato da una certa ripetitività di fondo all'interno dell'album. Gli svedesi percuotono per scatenare qualcosa di avvolgente! Il clima del lavoro è fosco, e si dissocia da certi dettagli fratturati, privilegiando interventi ossessivi ben calibrati. Tutto cresce nel buio procedendo senza tentare a tutti i costi di suonare in modo premeditato. Sono criptici nella loro forma e si sente che questi individui compongono ciò che sentono dal profondo, e non si piegano a nessun tipo di compromesso. Gli Head of the Demon conoscono il peso della tensione e attraverso questa producono una musica che si posiziona nell'ignoto. L'orrore si manifesta nella sua bellezza e non c'è il bisogno di codificarlo. Con questo disco "omonimo" l'oscurità cala su di noi!

Contatti: facebook.com/pages/HEAD-OF-THE-DEMON/272786519504397

"HEAD OF THE DEMON" TRACKLIST: By Titan Hand, The Lie In Wait - Riding The Waste, Phantasmagoria, The Man From Foreign Land, The Key, Fifth House Of The Mausoleum, Wraith From The Unknown.


Nessun commento:

Posta un commento