sabato 12 gennaio 2013

Recensione: MURDERS CALLING "All You Need Is Violence"
12" LP 2012 - blasphemous art productions




I romani MURDERS CALLING sono destinati a frustarvi con una violenza indomabile che si alimenta nel cinismo dell'attitudine dei '90. La loro aggressione grindcore/hc/crust è spietata e senza compromessi, un assalto "in your face" distruttivo come si usava concepire nei tempi d'oro del genere. I Murders Calling bagnano la propria proposta con un liquido infiammabile che viene gettato sul vostro corpo in modo gratuito, con quei riffs taglienti, quel basso dirompente, quelle ritmiche di batteria serrare, quella voce così datata e incisiva che nel complesso sa come far male. "All You Need Is Violence" è un 12" LP da avere e consumare vista l'immediatezza con cui vi aprirà il cranio in due. Murders Calling mi hanno riportato alla mente la mia giovanissima età vissuta sotto tortura a causa delle strazianti deflagrazioni di grandi nomi come Assück, Disrupt, Charles Bronson, Yacopsae e naturalmente primi Brutal Truth e Terrorizer. Nel gruppo militano membri di Dirty Power Game, Ultimo Mondo Cannibale, Dr.Gore e Compulsion. L'assalto è servito su vinile limitato a 500 copie e pubblicato dall'etichetta italiana Blasphemous Art Prod. (coprodotto con altre realtà Underground).

Contatti:

blasphemousart@libero.it - soundcloud.com/blasphemous-art-records

"ALL YOU NEED IS VIOLENCE" TRACKLIST: Intro, Corpi a Perdere, C.D.C., All You Need Is Violence, Tarlo Nel Cervello, Darei La Vita Per Essere Morto, Amputa, Johnny Crack, Outro, Weed Grinder (Live), Il Mio Amico Frank (Live).


Nessun commento:

Posta un commento