giovedì 24 gennaio 2013

Recensione: DPERD "Kore"
cd 2013 - my kingdom music




Sono trascorsi tre anni dall'ultimo album "Io Sono Un Errore", un arco di tempo necessario per dipingere un altro cielo grigio... Uno spazio aperto dove il movimento degli italiani DPERD può avere inizio... Volare ancora e lasciarsi trascinare dal vento. Non c'è una meta da raggiungere! Carlo e Valeria si sono tuffati nuovamente nel dark wave per raccontarsi e sperimentare alcune nuove soluzioni, che oggi, suonano più malinconiche e tristi. Un concetto astratto, le cui idee di base si nascondono in un album che si dirama nelle vaste contaminazioni. Non c'è necessità di particolari spiegazioni, dal momento che il disco parla da se ed è suonato molto bene. I contenuti fluttuano con atmosfere dolci, sognanti, riflessive, accompagnate da un cantato femminile che privilegia la lingua italiana, probabilmente con l'intenzione di arrivare subito al cuore dell'ascoltatore. L'importante è non considerare ciò come un comune "cantautorato italiano". La scelta di Valeria va assimilata in modo più profondo, a prescindere se possa piacere o meno ad ognuno di voi. Si percepisce che i Dperd sono motivati a creare una personale miscela musicale per cercare di emergere. La personalità espressa in questo "Kore" va tenuta in considerazione. Una band particolare. Il disco verrà pubblicato da My Kingdom Music il 4 Febbraio.

Contatti: it-it.facebook.com/dperdcarlo.disimone

"KORE" TRACKLIST: Non É Il Cielo, Fa Male, You’ll Be Watching Me, Tree Song, Io Sono Un Errore, Catena Cieca, Mi Riaccenderò, Risalgo Il Buio, Sono Qui, Train Song.


LA TRACCIA DEL VIDEO RISALE ALL'ALBUM "IO SONO UN ERRORE" (2010)


Nessun commento:

Posta un commento