venerdì 4 gennaio 2013

Recensione: SAMMAL "Sammal"
cd - uscita Gennaio 2013 - svart records




Hanno un sound ricercato i finlandesi SAMMAL, un fascino autentico che li riporta alle origini di certe sonorità classiche del rock dei '70, stordite dalle gesta dei maestri della psichedelia (primi Pink Floyd). I Sammal sono musicisti che posano un certo gusto sui propri pezzi per estraniarsi da questa realtà, il loro è un viaggio lungo un sentiero colorato da piante preistoriche, visioni che lasciano lo spirito lontano dal corpo materiale. Ciò che avviene in questo disco è qualcosa di sentito, gestito nello spazio temporale di note che si generano, fluttuano, scompaiono armoniose per poi riapparire fumose sui brani stessi. Il sussurrare di questa band è come il racconto in lingua madre di un anziano saggio e barbuto, un uomo vissuto per decenni lungo le sponde di un fiume per accompagnare il destino dei dispersi. Su questo disco omonimo si percepisce un atmosfera profonda, meditata, che diventa tangibile quando inconsciamente ci si ritrova a volare con ali invisibili tra stormi di uccelli incantati. Per amanti di Thin Lizzy, Camel, Allman Brothers e i già sottolineati Floyd. "Sammal" uscirà il 18 gennaio 2013 su cd e in vinile. Ringrazio la Svart Records per la copia promo...

Contatti: facebook.com/pages/Sammal/109324700030

"SAMMAL" TRACKLIST: PuolikuuDownload, Esox LuciusDownload, Jäniksen vuoksiDownload, Kaikki kortitDownload, NäennäiskäännännäinenDownload, Lehtipuiden alleDownload, Jokainen pysyköön uskossaanDownload, VeneenrakentajaDownload, Kylmää usvaa.


Nessun commento:

Posta un commento