mercoledì 27 febbraio 2013

Recensione: RORCAL "Világvége"
CD | LP 2013 - alofror records / sick man getting sick records




Seguendo il movimento ciclico delle catastrofi naturali ci si imbatte anche nel tifone dei RORCAL. La loro pesantezza è parallela all'idea della fine, essendo la distruzione la forma annichilente che tutto consuma. "Világvége" racchiude perfettamente l'essenza di questa band svizzera. Mi ha colpito la ricerca delle atmosfere, dei riff, i ritmi lenti e subconsci... Il dolore estirpato alla voce, capace di annientare qualunque cosa. E' tutto l'insieme ad esaltare l'idea, la forma, la furia, l'impatto musicale dei Rorcal. Un sound costruito per creare angoscia soffocante. Qui le note sono basate soprattutto sulle percezioni deviate e l'inserimento di tale formula risulta molto efficace per accrescere il mood dell'intero lavoro. "Világvége" dipinge l'energia delle forze distruttrici, un immaginario apocalittico che frana veloce nell'abisso. Laggiù ognuno ritroverà le sue paure! Fatevi travolgere dal terzo album dei Rorcal.

Contatti: facebook.com/Rorcal?fref=ts

"VILAGVEGE" TRACKLIST: I, D, II, V, IV, VII, VI, VIII.


Nessun commento:

Posta un commento