sabato 2 febbraio 2013

Recensione: AIDAN "The Relation Between Brain and Behaviour"
cd 2013 - red sound records




Ebbene si, l'Underground nostrano continua a mettere in luce numerose band valide! Ormai non ci sono dubbi al riguardo! Oggi è il turno degli AIDAN, autentica nuova scoperta per il sottoscritto, diversamente non poteva essere anche perché i ragazzi di Padova con questo "The Relation Between Brain and Behaviour" sono all'esordio effettivo. Il loro sound scuote dall'interno come un "terrae motus" tellurico, uno spostamento improvviso capace di dissestare il terreno delle percezioni. L'ipocentro di tale scossa giace in un punto preciso, all'interno dei brani, dove lo stesso sound tende a generarsi. Questo sisma insiste song by song sfregando sulle basi solide di ogni parte strumentale e qualunque rapida vibrazione frattura le note per alimentare ogni singola onda. La tensione si accumula nei minuti ed esplode con una violenza lenta e amplificata, che supera il carico di rottura... Compressioni, rarefazioni, vengono generate e la velocità di propagazione investe ogni cosa. "The Relation Between Brain and Behaviour" rilascia un'energia superiore composta da post metallizzato, sludge, drone, dark ambient. Una band giovane, avvincente, che per essere al solo esordio mette già i brividi. Un album ben prodotto da Gianni Manariti ai Red Sound Studio e che si avvale del mastering ineccepibile curato dal guru del drone doom americano James Plotkin (Khanate, Old). Questo disco è disponibile dal 21 Gennaio e potete ascoltarlo/scaricarlo dal loro bandcamp. Anche la scelta di metterlo da subito in free download fa capire molte cose... Un vero e proprio must per gli amanti di tali sonorità! Io sono dalla loro parte. Grandi Aidan!

Contatti: aidanband.bandcamp.com

"THE RELATION BETWEEN BRAIN" TRACKLIST: Lebanon 1823, No Longer Gage, Left Frontal Lobe, Dr. John Martyn Harlow, Pulse 60 and regular, Ptosis, Lone Mountain.


Nessun commento:

Posta un commento