venerdì 8 febbraio 2013

Intervista: DARKTHRONE - "IL VERO SIGNIFICATO DELLA RESISTENZA"






INTERVISTARE UN PERSONAGGIO DEL CALIBRO DI GYLVE "FENRIZ" NAGELL DEGLI STORICI DARKTHRONE E' STATA UN GRANDE SODDISFAZIONE PERSONALE E UN SOGNO CHE SI REALIZZA, ANCHE PERCHE' DOPO TANTI ANNI CONTINUO A CONSUMARE LA LORO INTERA DISCOGRAFIA. PER IL SOTTOSCRITTO QUESTO GRUPPO RIMANE E RIMARRA' IN ETERNO UNA DELLE POCHE VERE ENTITA' ALL'INTERNO DEL PANORAMA BLACK MONDIALE. INDUBBIAMENTE QUELLO LEGATO ALLA VECCHIA SCUOLA PIU' PERSEVERANTE E SENZA COMPROMESSI. OGGI, DOPO VENTISEI ANNI DI ONORATA CARRIERA, STANNO PER RITORNARE CON UN NUOVO ALBUM DAL TITOLO PIUTTOSTO ESPLICITO "THE UNDERGROUND RESISTANCE", A DIMOSTRAZIONE CHE GLI ANNI PASSANO E LORO SONO ANCORA QUI A MARCIARE SUI PROPRI PASSI INCURANTI DELLE MODE CHE VANNO E VENGONO. FENRIZ E' UN ESPONENTE DI RILIEVO NELLA STORIA DELL'UNDERGROUND PER QUESTO LEGGERE LE SUE CONSAPEVOLI PAROLE NON PUO' CHE FARMI PIACERE E GIOIRE IN SILENZIO. RINGRAZIO DI CUORE MIRKO DEI MESSINESI BUNKER 66 PER AVERMI MESSO IN CONTATTO CON IL NOTO MUSICISTA NORVEGESE. A VOI MR. FENRIZ!!!

1. Ciao Fenriz. Grazie per la tua disponibilità a questa intervista e per dare modo ai vostri fan italiani di leggere ciò che hai da dirci sul nuovo album in uscita "The Underground Resistance"...

- Sono appena rientrato a casa dal lavoro, devo finire questa intervista prima che rientri la mia ragazza da un seminario riguardante la sicurezza a BERGEN. Arrrgh roll on

2. Allora, come vanno le cose in questo momento?

- Sono piuttosto stressato, ogni nuovo album mi mette davanti circa 90-100 interviste, con questa tua sono alla n. 50 (circa) e dopo devo fare le frittelle prima che lei torni a casa. (ahahah /NdR)

3. Facciamo un riepilogo sui Darkthrone, 26 anni di onorata carriera, sedici full-lenght album più altre produzioni (ep, compilation...). Non credo di dimenticare nulla! Come siete riusciti a rimanere in vita nel corso di tutti questi lunghi anni?

- Non suonando dal vivo e anche vivere molto distanti. Ma soprattutto siamo cresciuti negli anni '70 / '80 e abbiamo avuto modo di vedere come le cose lente siano poi state confrontate oggi con internet. Sì l'Underground Metal globale era come un mini internet (senza i forum di merda), ma era lento. Comunque vorrei sempre avere qui del buon materiale prima che le masse vi entrassero in contatto negli anni successivi. Spesso, coloro che sono i primi con qualcosa guadagnano su quelli che dopo inevitabilmente diventeranno più plastici, commestibili o crossover per fare soldi e fama. Questo è molto triste, l'ho visto negli anni '80 e lo vedo ora nei 00s, e anche dai primi anni '90. Dalla metà degli anni '90 "sucked so much" e io principalmente ho ascoltato vecchi dischi e nuovo materiale del periodo 1998 come DISFEAR e ANGEL CORPSE. Per fare una lunga storia breve. Ma la linea di fondo è che abbiamo un grande amore per il vero sound del Metal, quando gli strumenti suonavano come strumenti, roba anni '70 e anni '60, quando eravamo bambini conoscevamo solo la punta di un iceberg, lo combinavamo sempre a qualcosa di nuovo e a nuovo materiale, gli ultimi 10 anni di Internet sono stati d'oro per scoprire tutta la roba vecchia dal 1985 indietro, dandoci ancora più interessi verso questo stile, quindi è naturale che vogliamo suonare ciò.

2. Dopo tutti gli album pubblicati con i Darkthrone avete ancora una forte ispirazione e gli ultimi dischi ne sono la certezza! Perché il vostro stile musicale si è evoluto così tanto nel corso degli anni?

- Perché siamo naturali e ci rispecchiamo negli stili che amiamo ascoltare e quegli stili cambiano sempre, ma questo è normale per le persone che amano la musica e hanno grandi collezioni musicali. I generi che ho spiegato precedentemente.

3. Parlami un po' del vostro ultimo album "The Underground Resistance ". Le nuove canzoni sono differenti rispetto alle ultime produzioni dei Darkthrone?

- Due delle canzoni erano già fatte e registrate prima che "CIRCLE THE WAGONS" uscisse, penso che abbiamo solo continuato nello stesso stile, ma improvvisamente ci siamo rivolti più verso il puro heavy metal e speed metal (io) e gli stili in generale degli anni '80 (Ted), avevo fatto molti riff nel feeling degli svedesi Puke e dell'album degli inglesi Warfare "Mayhem, Fuckin' Mayhem", quindi in passato non era quello che è successo questa volta, c'è molto più speed metal e anche un po' di nuovo gelo celtico. Alcuni Iron Maiden, etc ... è solo naturale, ascolto di più questo genere, ora più che mai.

4. Perché il titolo "The Underground Resistance"? Qual è il significato dietro di esso? Cosa ci puoi dire della copertina? Che cosa rappresenta?

- "The Underground Resistance" è la nostra grancassa, a differenza del periodo in cui la maggior parte delle altre erano grancasse di merda. Ora, nel 2012 ci sono stati più album con il suono reale di grancassa tipico dei tardi anni '80, quindi l'Underground è un territorio vincente. Grazie resistenza Underground! Anche la mentalità dell'Underground è sempre in lotta contro il suono di plastica, se una piccola band lotta ma non gli interessa di che tipo di produzione ha scelto pur di essere come Dimmu o Rammstein, allora non importa quanto piccoli essi siano, poi hanno anche una mentalità "Overground". Mentre se i più grandi musicisti del Metal vanno di pari passo a fare ad esempio suoni degli anni '60, allora questa è mentalità UNDERGROUND perché si sta lontani dai gruppi che sono generalmente sulla copertina di grandi riviste come VOLBEAT. La copertina del nostro nuovo album è solo un'immagine che ci piaceva.

5. Qual è stato il feeling che si voleva trasmettere con l'album, e in che misura siete arrivati al raggiungimento di tale obiettivo?

- Beh, siamo come soldati, in sostanza. Noi non parliamo delle nostre canzoni o discutiamo l'un l'altro sulla vicenda, stiamo solo facendo le tracce che dobbiamo fare. E naturalmente con il vecchio suono reale.

6. Sul materiale dei Darkthrone gli elementi sonori della vecchia scuola sono sempre tra le caratteristiche più singolari, ma dal 2007, voi suonante come una band heavy, ma interessata a distruggere con un approccio punk! Perché avete il forte desiderio di scrivere questo tipo di canzoni così diverse? Come si fa a scrivere questi riff?

- Beh, in primo luogo, uno dei motivi per cui gli stili del metal più duro sono stati creati, credo sia stato perché un sacco di gente era stanca dei riff-STANDARD. Siamo come una sorta di quella "scuola", quindi per noi è difficile scrivere un "normale" vecchio heavy metal, per quanto riguarda il nostro stile è forse estraneo a causa dei diversi tipi di riff. In realtà per me è un po' difficile scrivere musica in un modo più tradizionale, perché è come se si stesse prendendo il più grande rischio. Ma, in questo momento sono contento, questa volta è stato giusto radere il lato punkier delle mie canzoni. Voglio dire che noi registriamo e suoniamo in un modo che non è assolutamente "Beethoven", quindi sento che in ogni caso è un po' punk.

7. Vorrei sapere qual'é l'idea alla base del concept dei testi? Che cosa ha scatenato l'idea iniziale? Qual è il tuo processo di scrittura dei vostri testi? Che tipo di ispirazioni e influenze abitano nella vostra mente prima di comporre il lato lirico delle canzoni?

- Sono metal, e, attinenti al caso dell'Operazione Valchiria, ovvero ispirati dalla mia donna. Ma a parte questo, si tratta di coloro che provengono dal vecchio metallo, contro coloro che provengono dai compressi suoni moderni e di plastica. E' un giudizio regolare. Tutti i testi di Ted questa volta riguardano il giudizio. Nel corso degli anni ho scritto testi in tutti i modi possibili, anche una sola volta per alcuni album ho scritto nel modo in cui gli ha utilizzati Bowie, basta venire avanti con frasi e pezzi, e poi mettere tutto insieme alla fine. Al giorno d'oggi scrivo i testi alle canzoni perché il mio modo di comporre tutta la musica è cambiato e anche il modo di cantare me stesso, quindi, mi interessa molto dove le frasi finiscono così le parole possono andar bene ritmicamente.

8. Cosa ti ispira a creare la tua musica? Ci sono alcune sensazioni speciali, sentimenti, luoghi, o così via... Dove si può facilmente trovare l'ispirazione?

- Settembre sembra essere il mio mese per l'ispirazione, di solito è molto frizzante qui in Norvegia, ed è il periodo con la maggior differenza di temperature tra giorno e notte (questa la realtà). Ma già solo l'amore per il metal è un ispirazione abbastanza forte, e ovviamente anche la sensazione di libertà che abbiamo avuto dal 2005 a fare quello che vogliamo, anche più di prima.

9. I Darkthrone hanno composto e registrato musica per 26 anni. Come hai visto cambiare le cose in questo lungo arco di tempo? Hai una particolare opinione sulla scena contemporanea underground?

- Sono stato molto fortunato a vivere la mia esperienza quanto prima, precedentemente, nel vecchio mondo degli anni '70, '80 e anche '90, fino a quando Internet è diventato un hyper-fattore per noi demoni musicali. La qualità dell'Underground è esplosa con myspace nel 2006 e altre piattaforme come fb, Bandcamp. Bandcamp è fantastico, tutto in ordine di scelta, finalmente la musica è solo esplosa con Internet, ora i ragazzi adolescenti possono diventare esperti di musica , questo era impossibile prima perché costava tutto troppo e spesso dovevi comprare 5 album per averne uno veramente buono. Ora le persone possono verificare il nuovo e il vecchio materiale per tutto il tempo, credetemi, la scena del buon metal non è mai stata meglio di adesso.

10. Cosa ne pensi della situazione attuale del black metal in Europa e America?

- Non riconosco il termine ESTREMO, perché questo è arrivato negli anni '90 come tanta altra merda. Non avevamo bisogno di usare un termine del genere negli anni '80. Sto seguendo il death, il thrash e il black per quanto mi serve, ma è il metallo tradizionale che ovviamente (ascoltando gli album) significa molto per me in questi giorni. Tutti possono vedere il blog BAND OF THE WEEK (anche sul fb) e capire quanto io sia immerso in tutti gli stili, poi, si possono anche vedere i miei gusti e quello che mi piace delle produzioni, il soundscape voglio dire.

11. Siete diventati un gruppo leggendario per molte persone. Dopo molti anni vissuti e consumati nella scena musicale deve essere una grande soddisfazione... sei felice per tutto questo?

- Penso che chi proviene dal metal Underground globale degli anni '80 abbia respinto più velocemente il cambiamento, spesso abbiamo solo apprezzato le demo o anche solo la prima demo, e come i cambiamenti dei Darkthrone dobbiamo essere aperti al fatto che molti odiano troppo i cambiamenti. Ma un sacco di argomentazioni su questo sembrano essere ultra-deboli. Per quanto ci guadagna il nuovo interesse noi perdiamo interesse. Si vince e perde. Penso che sia grande il fatto che posso spingere ALTRE PERSONE verso la musica tanto quanto me e che la gente si preoccupi, anche perché i DARKTHRONE sono diventati grandi a causa del duro lavoro negli anni '80 '90 i 00s e i 10s. Inoltre, apre molte porte, che spesso rimangono chiuse, un sacco di opportunità vengono offerte per tutto il tempo, e si dovrebbe sapere che le risposte sono per lo più
19 NO e 1 si.

12. Fenriz è uno dei precursori/fondatori della scena norvegese poi arrivarono artisti del calibro di Satyricon, Immortal, Burzum, Mayhem... Cosa provi se pensi alla tua eredità?

- I fondatori negli anni '80 erano sul fronte della 'zine Metalion's Slayer mag. e Maniac DAMAGE INC mag. Le prime band sono state i Mayhem, Vomit e poi Darkthrone e Cadaver. Improvvisamente molti altri gruppi arrivarono nel 1989 e così via. In quel momento per me era solo un modo per sentirmi parte di una scena globale, questo quello che è stato veramente, tape trading e zines in tutto il mondo. Ancora un sacco di lettere da quel tempo, nell' '87 e '88 e forse anche '89.

13. Gli italiani BUNKER 66 sono una band veramente potente formatasi alla fine del 2007. Dopo aver trascorso qualche tempo a scrivere nuove canzoni (successivamente alle prime releases), questi ragazzi rilasciarono nel mese di ottobre 2012 il full-length intitolato "Infernö "Interceptörs"! Qual è la tua opinione su questi musicisti siciliani e perché hai deciso di includerli nel tuo blog BAND OF THE WEEK? Personalmente mi sono innamorato di questa band e il loro sound ha distrutto le casse del mio stereo. ahahah

- Si suonava alla grande già in demo ep, loro hanno registrato se stessi e questo è molto importante nella maggior parte dei paesi, quasi solo in Svezia e negli Stati Uniti è normale ottenere un suono REALE negli studi di registrazione. Altri paesi hanno ancora dei "buchi di culo" dietro il mixboards in studio, e questi individui vogliono il suono di plastica per il metal. Il tipico sound anni '70 è il migliore. Comunque i BUNKER 66 erano una delle VERE poche band dall'Italia ad avere quel suono terroso perché i ragazzi conoscono il proprio METAL. Parlando con loro prima del Bunker Festival fuori dal Neseblod era trooooppo fantastico, abbiamo concluso ogni altra sentenza, condividiamo l'amore reale per il vero metal, quindi nessuna stronzata.

14. Cosa c'è nel tuo stereo in questo momento?

- Prendo la musica molto seriamente e di solito non ascolto nulla quando rilascio interviste. Penso questo, non riuscirei a sentirla. Sono appena tornato a casa dal lavoro e l'ultima cosa che ho ascoltato sulla via del ritorno era Jens’ AKROMATISK SYNERGI, tre compilation con un sacco di roba anni '70, come NEUTRONS, ZIOR, NIGHT SUN, FLIED EGG, SCORPIONS, CZAR, BRAINCHILD, BEGGARS OPERA, EARTH AND FIRE, HUNKA MUNKA, BODKIN, ELOY, ROXY MUSIC e... Rush.

15. Che cosa possiamo aspettarci in futuro dai Darkthrone?

- Vacanze di Pasqua! Yay. Molto heavy metal e vario metal, VECCHIO METAL CON VECCHIO SOUND.

16. Fenriz Grazie per il tempo extra che mi hai concesso. E 'stato un vero piacere parlare con te. Buona fortuna con tutto e spero che i Darkthrone vivano a lungo! ...molto a lungo!

- Non dimenticate di ascoltare HOUR OF 13!!! (Kazzo! Fenriz ha nominato uno dei miei gruppi preferiti dell'Underground, ho consumato il loro primo album omonimo, il secondo "The Ritualit" e l'ultimo "333" /NdR).



CONTATTI: peaceville.com/darkthrone/theundergroundresistance

DARKTHRONE line-up:

Gylve "Fenriz" Nagell - Voce, Batteria
Ted Skjellum (aka Nocturno Culto) - Voce, Chitarra, Basso



Nessun commento:

Posta un commento