martedì 26 febbraio 2013

Intervista: BLASPHEMOPHAGHER - "POSSESSIONE DEMONIACA"






VERI PORTABANDIERA DELL'UNDERGROUND NOSTRANO! RISPETTATI OLTRE CONFINE!
I GRANDI BLASPHEMOPHAGHER CONTINUANO NELLA LORO INARRESTABILE ASCESA, DIVENTANDO SEMPRE PIU' BESTIALI E AGGRESSIVI. UNA DEATH METAL BAND SOLIDA, VERA, CHE RACCOGLIE IN SE' IL MEGLIO DI QUESTO GENERE MUSICALE. IMPERTERRITI NELLA LORO ATTITUDINE/COERENZA, TIRANO DRITTI COME UN TORNADO LASCIANDOCI RESPIRARE SOLO POLVERE E DISTRUZIONE. PER ME E' STATO UN GRANDE PIACERE PARLARE CON "R.R. BASTARD", AVENDOLO CONOSCITO NEL LONTANO 1999! A LUI LA PAROLA...


1. Prima di tutto ti voglio ringraziare per l'intervista! Avere questa opportunità per me è più che un piacere! Sto preparando queste domande ascoltando a volume il vostro album "The III Command of the Absolute Chaos"...

- AAARRRGGGHHH!!!!! Ciao Chris!!!! Generalmente non rispondo mai alle interviste che mi mandano le webzine ma dato che ci si conosce dal 1999, dai tempi di Morgue Views 'Zine, e che dietro il progetto “Son of Flies” non si cela l'ennesimo ragazzino smanioso di guadagnare “scene points” risponderò più che volentieri alle tue domande con birra e VENOM in sottofondo!

2. Puoi accennare brevemente la vostra storia? Cosa vi portò a formare la band?

- I BLASPHEMOPHAGHER nascono nel corso di una nottata blasfema del Dicembre 2002. In preda a visioni infernali generate da alcool e ascolti devianti decidemmo di dare vita a questa orrida creatura. Quello che ci ha condotto alla creazione di BLASPHEMOPHAGHER è stata la voglia di suonare un genere che in quegli anni (a differenza di oggi) era totalmente scomparso e che per noi rappresenta l’espressione massima del connubio tra death e black metal.



3. I Blasphemophagher sono attivi dal 2002 e nel corso del tempo hanno materializzato tante uscite discografiche. Per un gruppo come il vostro quanto è difficile portare avanti la tradizione dell'old-school più intransigente ed estremo? Sapendo i tempi che corrono! Dopo tanti anni di attività cosa vi spinge ancora a continuare più determinati che mai?

- La difficoltà non esiste assolutamente quando quello che fai fluisce spontaneamente dalla tua anima putrefatta e si riversa ineluttabilmente nelle proprie aberranti creazioni. La merda che riusciamo a vomitare live e su disco è l’unica che, in quest’ambito, riusciamo a concepire.

4. Cosa alimenta l'immaginario dei Blasphemophagher? Siete dediti ad un estremissimo sound privo di compromessi... Ma quali sono le reali visioni e i demoni che bruciano dentro i vostri corpi? Avete sempre raggiunto livelli alti di brutalità!

- Per ciò che riguarda i testi che scrivo posso sicuramente annoverare come influenze dirette le visioni distorte generate da una parte della mia materia cerebrale ed il chaos e le varie teorie che sono state costruite per approcciarsi ad esso…schiudere viscere e mente per sacrificare la propria anima alla desolazione primordiale impressa in ciascun singolo atomo di qualsiasi elemento esistente…questa è la visione finale, la sublimazione da essere a nulla concentrico che pervade tutto. Al di là di tutte queste cazzo di elucubrazioni mentali di merda c’è indubbiamente un'overdose di Metal, Blasfemia e Alcool alla base di tutto!!!Porcodioooouuuaaaarrrggghhhhhhh!!!



5. Prima di addentrarci in altri argomenti, è giunto il momento di parlare di questo nuovo 7" "Final Atomic Torments" uscito nel 2012 e prodotto dalla italiana Blasphemous Art Productions. Cosa vi ha portato a collaborare con questa valida etichetta Underground? So che siete legati da un rapporto di amicizia e stima con Antonio...

- T. Necrogoat è stato uno dei primi sostenitori di BLASPHEMOPHAGHER ed ormai è da più di 10 anni che il rapporto di stima e amicizia reciproca, sia dal punto di vista umano che musicale, continua ininterrottamente e si rafforza di anno in anno considerando anche il pessimo periodo che sta passando l’inesistente “scena” italiana. Era già diverso tempo che T. Necrogoat ci aveva proposto di fare un’uscita per la sua label e abbiam colto al volo l’opportunità di questa release per celebrare i 10 anni di attività della band. Il 7” (limitato a 500 copie) è stato presentato all’ultimo NWN! Fest a Berlino a Novembre 2012 ed ormai è quasi del tutto sold-out!

6. Ho notato che gli artworks per i vostri album usciti per l'americana Nuclear War Now Productions sono differenti da quelli che comunemente riservate per le altre produzioni. Nel senso che quelli per i vostri full-length sono molto più complessi ed elaborati. C'è un perché a tutto questo? Oppure semplicemente vi piace collaborare con diversi artisti?

- Onestamente non avevo mai preso in considerazione quest’osservazione. Quello che posso dirti è che le cover dei tre full sono correlate tra loro mentre le copertine di 7” e split hanno significato a sé stante. Ad esempio la cover dell’ultimo 7” è collegata ai 10 anni di attività del gruppo!. Tutte le copertine dei nostri lavori (split esclusi) sono state affidate a Paolo “Madman” Girardi che in buona sostanza può essere considerato come quarto membro del gruppo dato che le sue visioni catastrofiche e deliranti rientrano pienamente nell’orripilante universo BLASPHEMOPHAGHER!



7. Ho trascorso 16 anni nell'Underground estremo e ho ascoltato tantissime band italiane, ma nessuno possiede le caratteristiche, l'efferatezza e il sound tipico dei Blasphemophagher. Avete un’attitudine genuina e letale che vi contraddistingue. Quale pensi sia il motivo di tutto ciò?

- Come ho già detto non c’è nessun motivo particolare…è quello che sappiamo fare meglio e cerchiamo di farlo nel “peggiore” dei modi! Fanculo le mode!

8. Sembra non ci siano limiti nel vostro mondo blasfemo. E' la musica che sprigionate ad alimentare la bestia che vive dentro di voi, oppure è lei a dare fuoco ai vostri corpi mentre componete i brani dei Blasphemophagher?

- La musica viene generata dalle fiere del chaos per poi essere sprigionata con violenza inumana contro qualsiasi cosa vivente e non! Questo è il primo e unico intento! Atomization, Penetration, Disintegration!

9. Come e quando hai scoperto questo tipo di musica? Come ti sei avvicinato e perché?

- Come tutti i metallari nati a fine anni 70/inizio anni 80, l’avvicinamento a certe sonorità è avvenuto nel classico (almeno per il sottoscritto) dei modi….la tape! Una delle prime tape che riuscii a comprare fu “The Number of the Beast” a fine anni 80 per poi proseguire con anni di tape trading che mi portarono a conoscere sempre più gruppi e sempre più persone oneste e genuine nei loro modi e nei loro intenti, cosa che ormai oggi è del tutto scomparsa…come il tape trading d’altronde ahahahahaha!



10. C'è un album dei Blasphemophagher per il quale vai maggiormente fiero? Se dovessi consigliare un vostro disco a qualcuno che non vi ha mai ascoltato?

- L’ultimo disco è quello di cui vado maggiormente fiero…per il sottoscritto rappresenta lo zenit, il non plus ultra dell’abominio e della violenza musicale prodotta dai BLASPHEMOPHAGHER in questi 10 anni. Non consiglio nessun lavoro in generale dato che ciascuno ha i propri gusti…l’unica cosa che consiglierei a chi non ci ha mai ascoltato, è di iniziare seguendo un ordine cronologico delle release…almeno questo è quello che faccio sempre quando non conosco un gruppo!

11. Se ti guardi indietro, cosa puoi dirmi riguardo ai progressi raggiunti con la band? Immagino sarete anche più affiatati e distruttivi durante i vostri live...

- Sono estremamente soddisfatto di quanto siamo riusciti a creare dato che tutto quello che abbiam ottenuto è stato frutto della nostra passione e dedizione per il metal…la cosa più gratificante è quella dell’essere per lo più un gruppo sconosciuto in italia ed estremamente apprezzato all’estero.

12. Quali band sono state importanti per voi? Quelle che vi hanno maggiormente influenzato...

- Per ciò che concerne BLASPHEMOPHAGHER sicuramente gruppi come BLASPHEMY, primi BEHERIT, SARCOFAGO, primi VON, BLACK WITCHERY, ANGELCORPSE, PROCLAMATION, REVENGE, primi SODOM, AUTOPSY, primi BATHORY, primi SEPULTURA, REPULSION, CONQUEROR, ORDER FROM CHAOS, primi NUCLEAR DEATH, BLACK PROPHECIES, primissimi MORBID ANGEL, CARNIVORE, NECROVORE, VOMITOR, SADISTIC INTENT, NAKED WHIPPER, MALFEITOR americani, POSSESSED, PENTAGRAM cileni, BESTIAL WARLUST, primissimi NECRODEATH, MORBOSIDAD, DEATH YELL, MOTORHEAD, primi ONSLAUGHT, IMPETIGO, SEXTRASH, primi VENOM, CORPSE MOLESTATION, NECROFAGO, primi DEICIDE/AMON e MUTILATOR brasiliani, sono tra le nostre influenze, giusto per nominarne alcune, ma più in generale tutto il metal genuino e senza pretese, dagli AC/DC ai GONKULATOR, è fonte di ispirazione per noi!



13. Qual è la più grande soddisfazione raggiunta dai Blasphemophagher dopo tanti anni di militanza e devozione per il vero spirito Underground?

- Come già detto prima, l’essere rispettati e considerati in maniera degna all’estero da veri e devoti “metal maniacs” e da quelle persone che hanno costruito con il proprio sound e con i propri dischi la scena metal estrema mondiale è una soddisfazione immensa per noi! A livello personale una delle più grandi soddisfazioni è stato il Tour USA del 2010 che abbiam fatto con i DIOCLETIAN! 2 settimane di puro delirio!

14. Attualmente ci sono numerosi gruppi validi, ma anche troppi ragazzi giovani e tante band che si avvicinano a tali sonorità estreme credendo che si possa diventare "qualcuno"... Senza avere una briciola di storia/esperienza alle spalle pretendono anche il rispetto. Molti parlano di "Attitudine" di "Underground", ma in realtà non sanno cosa significhino questi VALORI! Ora va di moda l'essere e "apparire" ciò che in realtà non si è. Cosa pensi di tutto ciò? Tu che vieni da una generazione più vecchia come la mia...

- La tipica attitudine italiana, questo è quello che mi viene subito in mente come primo commento. Cos’altro aspettarsi da ragazzini cresciuti senza dare il minimo valore ai propri ascolti? Quando tutto diventa disponibile in maniera immediata (vedi download gratuito e selvaggio) questo è quello che si ottiene…piccoli fuochi di paglia che si estinguono nell’arco di 1-3 anni. L’ascolto di un gruppo, di una tape, di un CD, di un 12” o di un 7” anni fa era indissolubilmente legato all’acquisizione della conoscenza di un dato genere musicale che portava a crearti contatti onesti e sinceri con persone realmente devote all’underground…etichette, distro, fanzinari e quant’altro….oggi invece vedi gente che spunta dal nulla, precostruita a casa dopo aver scaricato l’ennesimo “manuale delle giovani marmotte” su come diventare metallaro perfetto in dieci mosse. Molto probabilmente la maggior parte di questa gente non ha la minima idea di cosa significhi vivere una passione al di là dello schermo di un computer.

Una cosa ancor più triste è vedere come persone, non più teenager e quindi tutt’altro che giustificabili, riescano a “riciclarsi” mettendo da parte le loro “vecchie” passioni per cercare di emergere a livello underground seguendo la moda del momento…ricordo qualche anno fa l’invasione di gruppi thrash italiani mentre adesso la penisola si sta riempiendo di gruppettini doom o con suffisso doom (death/doom, black/doom ecc ecc…)…che fine hanno fatto tutti i “fanta” thrasher di qualche anno fa?

Comunque, questa tipologia di persone ci sarà sempre e l’unica cosa da fare in determinati casi è ignorare e tirare dritto per la propria strada. Si fottano!



15. Quanto dobbiamo attendere per un nuovo album dei Blasphemophagher? Hai delle anticipazioni che puoi rilasciare?

- Per adesso non abbiamo nulla di nuovo in cantiere poiché a fine 2012 mi sono trasferito permanentemente in Germania per motivi lavorativi.

16. Ogni volta che vi ritrovate in sala prove per comporre nuovo materiale avvertite pressioni di qualsiasi genere?

- Assolutamente no! Stappiamo qualche birra, e arrangiamo tutti insieme i riff che io e il chitarrista abbiam preparato. Una volta completata la song butto giù il testo a partire dal titolo.

17. Il fattore più gratificate è che siete un gruppo molto seguito e stimato all'estero. Vi capita spesso di andare a suonare fuori dai confini italiani?

- Negli ultimi cinque anni (2009-2013) abbiam suonato una sola volta in italia e la cosa non mi dispiace affatto dato che chi vuol vederci on stage può tranquillamente farlo all’estero in un contesto molto più appropriato e meno squallido rispetto al tipico concerto italiano dove 2/3 delle persone “presenzia” solamente per guadagnare “scene points” fottendosene altamente del reale valore della musica!

18. A che cosa ti dedicherai nei prossimi mesi? Hai delle priorità a parte i Blasphemophagher?

- Nei mesi a venire dovrò dedicarmi a sistemare al meglio la nuova vita tedesca che ho appena iniziato…sicuramente il futuro riserverà numerose altre sorprese in ambito musicale!

19. Grazie per il tempo che mi hai riservato. Spero di vedervi presto on stage e di assaporare quanto prima la vostra prossima carneficina su disco.

- Grazie a te del supporto! Fuck the Christ! AAAARRRGGGGHHHH!!!!!!



CREDITS:
"BLASPHEMOPHAGHER members live pictures by J. Delgado (www.somnyum.com)"

CONTATTI:
death.r@libero.it
metal-archives.com/bands/Blasphemophagher/18997

BLASPHEMOPHAGHER line-up:

R.R. UNHOLY BASTARD & PHOSGENE WARGAS - Bassodomization & Vomits
ATOMIC INCINERATOR OF NECRONUCLEAR COLLAPSE & PLUTONIUM WINDS - Guitar
NECROVOMITERROR - Drums Detonations

RECENSIONE:
BLASPHEMOPHAGHER "Final Atomic Torments" 7" 2012 - blasphemous art prod.



Nessun commento:

Posta un commento