lunedì 25 febbraio 2013

Recensione: MONGE "Monge"
DEMO 2013 - autoprodotto




I brasiliani MONGE (nati nel 2012) arrivano al debut demo centrifugando death e black metal, spingendolo a velocità sostenute, senza un attimo di respiro. Sin dall'opener, ci viene sputata addosso una cattiveria che non si allontana da certe dinamiche troppo prevedibili... Le tracce, benché suonate con convinzione ed onestà, arrivano a stancare. Non mi è piaciuta la produzione, inoltre, si sente moltissimo la mancanza di un bassista all'interno della line-up. Purtroppo, già al primo ascolto del demo sai cosa aspettarti! I Monge saranno pure votati a questo tipo di mattanza sonora, ma risultano ancora a corto di esperienza, quella necessaria per strutturare delle canzoni più articolate e meglio arrangiate. Spero migliorino nel tempo.

Contatti: omonge.bandcamp.com

"MONGE" TRACKLIST: Descending Into The Deepest Abyss of the Self And Deny the Creator of Lands and Seas, The Doctrine of Transcendental Invocation, Buer - Président de l'Enfer Noir, Code - Meditation and Conduct in Entering the Inferior Realm, The Cryptic Exorcism of Peace and Joy, From the Profound Subterranean Winds, Summoning the Lords Of Tragedies Storm, The Signal of the Evil Existence.


Nessun commento:

Posta un commento