martedì 26 marzo 2013

Recensione: ZOZOBRA "Savage Masters"
12" LP 2013 - brutal panda records




Ritornano a pestare duro gli americani ZOZOBRA (attivi dal 2006). Band formata da Caleb Scofield (Cavin In, Old Man Gloom) e che annovera anche Aaron Harris (Isis) e Stefen Brodsky (Isis' live member). Ed è così che Boston si riconferma terra fertile per ciò che riguarda sonorità estreme di un certo livello. La loro proposta si focalizza su un sound distorto, energico e pastoso che lascia solchi profondi, impronte tracciate da movimenti cingolati di un certo peso. Sludge/hardcore/post hardcore dei più bastardi, questo propongono i tre personaggi su citati. Brani che nella loro breve durata arrivano dritti in faccia lasciando cicatrici evidenti dalla lunga distanza. Senza fronzoli, senza pietà, i nostri prediligono l'attacco sincero, spietato, capace di essere tanto immediato quanto letale. Si, non c'è nulla di nuovo nella struttura di questi riff di chitarra, nelle ritmiche, nella voce aggressiva di Caleb, ma è pur vero che il gruppo nella sua tipica ossatura non manca di cinica potenza. Zozobra = Cattiveria Pura! Quando certi album riescono a intrattenere in questo modo e con un minutaggio così breve, non si fa fatica a masticarli fino alla fine. Provare per credere! "Savage Masters" è stato prodotto da Andrew Schneider (Unsane, Pelican). Consigliato a chi consuma tonnellate di sludge metal/post hardcore e a chi si scuote nervosamente sui colpi letali dei Trap Them di "Darker Handcraft". Disponibile dal 2 Aprile.

Contatti: zozobraofficial.bandcamp.com - facebook.com/ZozobraOfficial

"SAVAGE MASTERS" TRACKLIST: The Cruelest Cut, Venom Hell, Deathless, Black Holes, A Chorus Of War, Born In A Blaze.


Nessun commento:

Posta un commento