domenica 3 marzo 2013

Recensione: SHALLOW GRAVE "Shallow Grave"
CD 2013 - astral projection




Dalla Nuova Zelanda gli SHALLOW GRAVE sprigionano un'onda d'urto carica di potenza, un'energia distruttiva alimentata dal calore latente liberato in un'area di bassa pressione. Corrosiva penetra la pelle frantumando le ossa sottostanti, mettendo così in moto un meccanismo di alimentazione dell'energia che non lascia scampo. Il flusso senza controllo di forze caotiche non consente un equilibrio e costantemente mira ad infrangersi contro il corpo dell'ascoltatore. La sensazione di minaccia allora sembra rivolgersi, a questo punto, verso ciò che è fuori dallo spazio delle note. Tutto crolla traumaticamente mentre l'ira sludge doom dei nostri non arresta la sua corsa. Dell'album omonimo degli Shallow Grave mi colpisce maggiormente l'inarrestabile concretezza del sound. Spietata ed efficace! Un dolore evidenziato dallo strazio della carne. Chi ama tali sonorità non deve ignorarli!

Contatti: facebook.com/ShallowGraveDoom

"SHALLOW GRAVE" TRACKLIST: Devil's Harvest, Chemical Fog, Nameless Chants, From Boundless Heights, To Unfathomable Depths, City of the Dead-Sustainiac.


Nessun commento:

Posta un commento