mercoledì 13 marzo 2013

Recensione: BATILLUS "Concrete Sustain"
LP 2013 - seventh rule | vendetta




Ciò che propongono i newyorkesi BATILLUS ingloba il meglio dello sludge/doom metal ampliato da letali meccanismi industriali, un sound granitico, pesante, scolpito a picconate precise. Questi loschi figuri sono ben preparati sulla materia, per cui risulta impossibile non sentirsi coinvolti dalla loro caratura. Tutti i sei brani presenti nell'album "Concrete Sustain" spazzano via l'ascoltatore con una forza espressiva lacerante! Ogni singola nota lascia basiti scatenando un grigiore permanente che incupisce il cuore e l'anima. Una drammaticità tanto esasperante quanto contagiosa. Il disco cresce lentamente ma prepotentemente, lasciando cicatrici permanenti ad ogni ascolto. Impressionante l'orrore materializzato da questi musicisti americani. L'orrore di una quotidianità spietata che giorno per giorno ci tiene in piedi nutrendosi della nostra anima. Traumatizzanti! Bellissima l'immagine di copertina.

Contatti: batillusdoom.com - batillus.bandcamp.com

"CONCRETE SUSTAIN" TRACKLIST: Concrete, Cast, Beset, Mirrors, Rust, Thorns.


Nessun commento:

Posta un commento