venerdì 29 marzo 2013

Recensione: MOSS "Horrible Nights"
CD 2013 - rise above records




Gli inglesi MOSS si cibano di sonorità pesanti e marce per catapultarsi nel fango bollente del nostro corpo. Il loro è un approccio contaminato dai grandi Electric Wizard, e basta poco per capire da dove derivano tutte le altre influenze presenti nelle canzoni dell'album. I MOSS sono tornati con un full-length minaccioso, nel quale spicca un rilevante riffing lento, opprimente, pastoso, oltre ad un basso che fa tremare i muri di casa. I brani sono dominati da una sensazione di malvagia perdizione. La musica doom / sludge di questa band è sempre altamente visionaria, disegnata da una voce lisergica che sa dare linfa alle atmosfere suonate e riflesse. Nulla di nuovo, ma ai Moss va riconosciuta l'apprezzabile abilità di saper comporre brani appetibili, evocativi e assolutamente oscuri nella loro lunga struttura. Basta ascoltare per farsi un'idea ben precisa.

Contatti: mossdoom.bandcamp.com/track/horrible-nights

"HORRIBLE NIGHTS" TRACKLIST: Horrible Nights, Bleeding Years, Dark Lady, Dreams from the Dephts, The Coral of ChaosI Saw Them That Night.


Nessun commento:

Posta un commento