lunedì 4 marzo 2013

Recensione: S.I.M.B. "Monday Superblues"
CD 2013 - ozium records | art eternal




Promettono fuoco e fiamme gli olandesi S.I.M.B., nella cui line-up militano membri di Artery, Brothers In Blood , Ebanizm. Attivi dal 2008 giungono al debutto con "Monday Superblues"! Il disco in questione prodotto da Joey Z (Life of Agony, Carnivore) farà girar la testa a chi ha bisogno di adrenalina, a chi vuol esser preso a calci nel culo da forti scariche elettriche, insomma un disco stoner/sludge/doom valido che, pur essendo strutturato su intrecci già conosciuti, sembrerebbe tagliato su misura per gli estimatori più sanguigni. Fanno subito presa, al primo ascolto, nonostante si presentino sotto forma di apparenti mestieranti. Non solo. Dopo la fase iniziale, arriva la consapevolezza che "Monday Superblues" è un album ben riuscito e le sonorità in esso contenute si abbracciano spesso ai fantasmi dei primi Cathedral, Kyuss, Type O Negative. Del resto, quella che sembra una musica contemporanea a tutti gli effetti ha radici lontane e solo oggi (purtroppo) rappresenta un limite grande , perché come molti sanno, sono troppi i gruppi che seguono il trend riversandosi nelle roventi sabbie desertiche, quindi, è sempre difficile decifrare i diversi (ma simili) linguaggi sonori. A parte queste considerazioni doverose, date un ascolto ai S.I.M.B. se lo meritano. Uscita prevista per il 25 Marzo.

Contatti: simb.bandcamp.com - facebook.com/simbcamp

"MONDAY SUPERBLUES" TRACKLIST: Intro (The Cave), Monday, Demon Lover, So Heavy, So Slow, Alive, Mind Of God, Satan Is My BitcH, If You Just Try* (bonus).


Nessun commento:

Posta un commento