sabato 9 marzo 2013

Recensione: DEAD AGAIN "Occultus Lake"
CD 2013 - autoprodotto




Ascoltando i canadesi DEAD AGAIN ci si sente sventrati da subito, già dalla traccia di apertura "The Sleeper Has Awakened". Loro pestano duro facendo leva su uno spirito marcio e grezzo, un sound d'impatto che pur radicandosi a certe pesanti caratteristiche del doom/sludge metal si infarcisce spesso con strutture grind/hardcore d'effetto. I nostri, senza apportare particolari novità, sanno comporre dei brani sentiti, pesanti, sicuramente condizionati da un songwriting semplice ma assolutamente efficace. Pensate all'ipotetico mix tra Superjoint Ritual, Crowbar, Soilent Green, Trap Them, beh, probabilmente i Dead Again potrebbero avvicinarsi molto (su certe idee portate in musica). L'attitudine è fugace, squilibrata e strafottente, insomma, quella che punta al sodo senza tanti fronzoli. Aspettarvi questo! La produzione del disco è l'altro punto a favore perché dona spessore a tutti i brani presenti. Ascoltateli ad alto volume, non ve ne pentirete!

Contatti: deadagain.bandcamp.com

"OCCULTUS LAKE" TRACKLIST: The Sleeper Has Awakened, Chestburster, Empty Burial, Bug Hunt, The Lament Configuration, Occultus Lake, A Torn Mouth, Body Parts And Power Drills, Shapeless Horror, Post Secondary Decapitation.


Nessun commento:

Posta un commento