giovedì 1 novembre 2012

Recensione: EHNAHRE "Old Earth"
cd 2012 - crucial blast




Il solo fatto che nei paesaggi degli EHNHARE non vi sia traccia di presenza umana fa salire i brividi. Un viaggio allucinato verso una dimensione vuota, nella quale sporge il ventre deforme di una madre malata e vinta. Questo album evoca non solo la condizione alterata di questa band, ma ci spinge ad attraversare uno sfondo ricco di ornamenti espliciti e provocatori. Gli Ehnhare di "Old Earth" (terzo album) generano una psichedelia doom che occulterà la vostra valenza nell'ascolto stesso del disco. Insidiosi sono i ritmi, le atmosfere, le voci straziate dalla pazzia... Un frammento del purgatorio si alimenta su questi suoni alterati che profumano di resina bruciata...Un odore forte che si inerpica fumoso nel vostro sterile cervello. Resto turbato dall'eclettico incedere del trio americano. Grandi.

Contatti: crucialblast.bandcamp.com/album/old-earth

"OLD EARTH" TRACKLIST: Old Earth I, Old Earth II, Old Earth III, Old Earth IV.


Nessun commento:

Posta un commento