venerdì 23 novembre 2012

Recensione: GROAN "The Divine Right of Kings"
cd 2012 - soulseller




I britannici GROAN ci presentano un secondo album che sprigiona delle torbide frequenze distorte. Una band efficace che ha bisogno di particolari attenzioni per destabilizzare la vostra percezione... Lo fanno attraverso onde sonore prigioniere di una allucinata concatenazione di brani fascinosi. I Groan seguono il sentiero intrapreso da altre band predisposte a portare avanti un certo messaggio nottambulo ai confini del doom, quindi, niente di particolarmente nuovo o differente, ma la loro particolare predisposizione a tali sonorità li rende alquanto risonanti. Una musica che ibrida si scioglie in liquide sostanze stupefacenti, mentre la scarna produzione rivive nella drammaticità dei '70. Tutti questi elementi messi insieme danno a "The Divine Right of Kings" un'energia del tutto ipnotica. Piaceranno agli amanti del genere.

Contatti: groan.bandcamp.com - facebook.com/groanuk

"THE DIVINE RIGHT OF KINGS" TRACKLIST: Weeping Jesus, Sacrificial Virgins, Magic Man, Dissolution, Atomic Prophets, Gods Of Fire, How Black Was Our Sabbath, Let’s All Have A Pint At The C, Black Death, The Divine Rights Of Kings.


Nessun commento:

Posta un commento