venerdì 2 novembre 2012

Recensione Concerto: TIDES FROM NEBULA + URO
26 ottobre 2012 - i Sotterranei - Copertino (Lecce)




Nella data salentina del tour dei TIDES FROM NEBULA, organizzata dai ragazzi dei Sotterranei a Copertino (Le), tocca ai leccesi URO aprire il concerto. Arrivato sul posto di buon ora mi rilasso da subito bevendo qualche Tennent's Super (!!!) trovando anche il tempo (prima dell'inizio concerto) di scambiare qualche parola con i ragazzi della Acid Cosmonaut Records, con Giancarlo Gelormini di Bylec-Tum Productions, gli stessi Uro, e per finire con tre componenti dei Tides. I polacchi si dimostrano cordiali, disponibili nei miei confronti, dandomi anche la possibilità di parlargli della mia webzine accordandomi per una futura intervista.



C'è attesa per questo live, il posto pullula di gente e appena gli Uro impugnano gli strumenti la piccola stanza viene presa d'assalto dai tanti presenti. La prova dei nostri si dimostra convincente, degna di nota già dai primi minuti proposti.... Il loro elegante post rock strumentale è un volo di note trascinanti, dinamiche, influenzate da suoni magnetici, organici nell'intelligibilità narrativa. Jory, Alberto e Pierluigi si muovono con scioltezza nel loro substrato inconscio, tirano fuori frammenti emotivi visibili a chi sa chiudere gli occhi, guardando con il cuore e l'immaginazione. Sembra di assistere ad una jam session istintiva che racchiude una perentorietà unica... Gli Uro colgono l'espressione più universale attraverso la forza della musica, portando a termine un concerto decisamente esaltante e preciso, coronato anche dalla buona acustica del posto. Lasciano lo stage tra gli applausi. Siate felici di avere una band così nel Salento, unici nel loro genere, musicisti che saranno in grado di darvi ancora grandi emozioni. Ne sono più che certo!



Un cambio palco veloce e in scena entrano i tanto attesi Tides From Nebula! Partono con grande energia iniziando ad inondare la stanza di suoni accattivanti, toccanti ed esplosivi. A tratti ci avvolgono con una delicatezza sopraffina in grado di ammutolire, come fossimo bloccati dinanzi ad un grande schermo che tratteggia disegni ipnotici e astratti... In altri momenti la band attacca con fraseggi musicali dai toni molto più elettrici ed incisivi. Il loro concerto va avanti alternando grandi emozioni alimentate da una scia di tonalità differenti. Suoni aperti e fluttuanti ci bagnano per tutta la durata dello show...
I Tides From Nebula hanno esperienza, sono profondi emotivamente, sanno toccare con una varietà di soluzioni sonore davvero impressionanti. Articolata è la solidità espressiva di questo quartetto, che oltre a suonare chirurgicamente la propria musica, si sbatte fisicamente tenendo il palco a meraviglia. Impossibile rimanere impassibili di fronte a questa tempesta che travolge. Un live che difficilmente si potrà dimenticare. Un grande gruppo dotato di enormi qualità!



Sono tornato a casa soddisfatto e con la sensazione di aver visto una delle migliori realtà post rock (underground) contemporanee. Grosso peccato per chi non c'era. Un riconoscimento va alla crew dei Sotterranei che ci ha portato i Tides From Nebula per la seconda volta in Salento.

(Tutte le foto live sono di Christian Montagna)

Contatti: myspace.com/ioodiouro - tidesfromnebula.com



_____________________________________________________________________ LOCANDINA - POSTER




2 commenti:

  1. Grazie Christian, per le parole, per il supporto e per esserci stato!
    Jory

    RispondiElimina
  2. Ciao Jory. Piacere mio di esserci stato ed aver assistito ad un ottimo live. Il mio reportage descrive ciò che ho visto e provato. Saluti | Christian M.

    RispondiElimina