domenica 16 dicembre 2012

Recensione: SEREMONIA "Seremonia"
cd 2012 svart records




Il pregio della Svart Records è che sta supportando in modo maniacale l'underground finlandese fatto di musicisti legati tra loro dalla profonda passione per sonorità devote agli anni '70. Oggi vi parlo dei SEREMONIA, una band assuefatta dal dramma della propria essenza, suoni ritualistici che sembrano venir fuori da un garage fumoso e privo di luce artificiale. Qui la musica è concepita con una volontà ben precisa, come si faceva un tempo, attraverso stati mentali alterati, in modo da raggiungere quella fase catartica amplificata da orgasmi cosmici settoriali. Gli echi riportano a certi Black Widow oppure ai più datati Pink Floyd (ovviamente nelle parti più raccolte e quiete), ma c'è anche lo sguardo sui vecchi Black Sabbath dell'esordio... Il disco suona molto retrò come approccio, ha una produzione lo-fi e questa scelta credo sia voluta dal gruppo stesso, ma, a parte questa considerazione di carattere tecnico devo dire che "Seremonia" non mi ha entusiasmato più di tanto, a parte qualche passaggio azzeccato (soggettivamente parlando), forse perché lo trovo ripetitivo e statico a livello strumentale. In particolare ho apprezzato "Uhrijuhla" e la conclusiva "Hautakiven Varjossa". I Seremonia sono accostabili a certe band hard rock psichedeliche del passato, proprio per il loro modo di abbandonarsi sul fluire di tali sonorità, ma a parte ciò, dovranno lavorare seriamente sulle dinamiche generali per essere più penetranti.

Contatti: facebook.com/Seremonia666 - svartrecords.com

"" TRACKLIST: Seremonia, Uhrijuhla, Rock 'n Rllin Maailma, Huutava Taivas, Kuiskaava Maa, Aamuruskon Kaupunki, Kosminen Ruumisvaunu, Lusiferin Käärmeet, Antikristus 666, Kiirastulen Tähtisumu, Hautakiven Varjossa.


Nessun commento:

Posta un commento