giovedì 27 dicembre 2012

Recensione: CHAOS INCEPTION "The Abrogation"
cd 2012 - lavadome productions




Dirompenti questi CHAOS INCEPTION. Se desiderate un album che sappia frantumare le ossa puntate su "The Abrogation" (secondo full-length dopo "Collision with Oblivion")! Questi musicisti arrivano dall'Alabama e si scagliano contro di noi come un treno spinto a folli velocità. Il loro brutal death metal è distruttivo e abrasivo, tenuto in piedi da una buona tecnica e da un songwriting che lascia tracce pesanti lungo il corso del disco. La loro non è solo un'aggressione fine a se stessa o buttata li per caso, al contrario, questi deathster sparano colpi letali senza nessuna pietà, con una furia incondizionata, una carica al tritolo posizionata su nove brani disumani. Forse l'unico limite dell'album è che le tracce a volte risultano un po' troppo monocordi e uguali tra loro, ma questo non è un motivo per giudicarli negativamente. Nel sound dei Chaos Inception c'è molto dei primi Nile, Hate Eternal ma anche Morbid Angel (ve ne renderete conto), ma a parte questi paragoni di genere, consiglio questo gruppo a chiunque voglia divorare qualcosa di insano, velocissimo, senza compromessi. "The Abrogation" è un disco oscuro, brutale, suonato bene, che cattura appieno l'essenza del death metal. Gli appassionati saranno sfamati!

Contatti: chaosinception.bandcamp.com

"THE ABROGATION" TRACKLIST: The Abrogation, Phalanx / The Tip of the Spear, Lunatic Necromancy, Pazuzu Eternal, Hammer of Infidel, Black Blood Vortex, Ancient Ways Prevail, The Exterminati, Scald Command.


Nessun commento:

Posta un commento