mercoledì 26 dicembre 2012

Intervista: UNSANE - Lo specchio di una fottuta realtà






SONO MOLTO FELICE PER QUESTA INTERVISTA CON CHRIS SPENCER CHITARRISTA, CANTANTE DEI LEGENDARI UNSANE. IL LORO CONTRIBUTO PER L'AMPIO SPETTRO SONORO DEL NOISE/ROCK E' STATO FONDAMENTALE NEL CORSO DEGLI ANNI. GLI UNSANE NEL 2012 SONO TORNATI A FAR MALE CON UN'ALTRO ALBUM IN UNA LINEA SORPRENDENTEMENTE COERENTE ALLA LORO MUSICA. IL DISCO IN QUESTIONE E', NATURALMENTE, "WRECK". HANNO SEDE A NEW YORK, E RAPPRESENTANO UNO DEI MIGLIORI GRUPPI DELLA SCENA ESTREMA DI TUTTI I TEMPI! CON GRANDE PIACERE LASCIO LA PAROLA A QUESTO GRANDISSIMO MUSICISTA...

1. Ciao Chris. Voglio prima di tutto ringraziarti per la disponibilità nel rispondere alle mie domande e per riversare un po' di Unsane sui lettori di Son of Flies webzine...

- Questo è fantastico! Grazie per quest'intervista.

2. Prima di parlare degli avvenimenti più recenti, mi piacerebbe tornare indietro e sapere ciò che ha causato lo scioglimento della vostra band nel 2000... Oppure, avevate deciso di prendervi solo una pausa?

- Avevamo appena deciso di prenderci una pausa. Ad un certo punto stavamo facendo più di 300 concerti all'anno, per 4 anni, ed era giunto il momento e il bisogno di trascorrere un po' più di tempo a casa. Penso che alla fine è stato meglio per la band.

3. La tua Voce, i riffs, i ritmi di batteria, quel basso, sul materiale Unsane sono sempre state tra le caratteristiche più importanti e uniche, naturalmente rimango ancora sorpreso per il nuovo "Wreck". È un album incredibile! Dal 1988, sembra che gli Unsane suonino come una band interessata a distruggere la psiche umana!

- Non direi che siamo pronti a distruggere la psiche umana, ma più di un riflesso di ciò che è la vita urbana può influire sullo stato mentale delle persone.

4. La musica della band è ricca di idee, testi e musica sono influenzati pesantemente da questa società del cazzo e nel vostro sound tutto continua a fluire con una struttura opprimente delle canzoni... Perché Chris?

- Anche in questo caso, credo che la nostra musica è un riflesso di ciò che accade alle persone quando sono sottoposte alla costante macinazione e alienazione della vita urbana.

5. I vostri arrangiamenti sono abbastanza intricati, cercate di mantenere le vostre idee molto aperte ad ogni stile di influenza?

- Siamo aperti a tutti i tipi di influenze, ma siamo realmente influenzati dalla città che c'è intorno a noi e l'idea è che vorremmo sempre scrivere la musica che troviamo più potente.

6. Alternative Tentacles Records è stata la scelta più naturale per voi? ...Dopo la collaborazione con Relapse e Ipecac...

- L'accordo con Alternative Tentacles è stata una facile soluzione. Con Jello Biafra ci conosciamo da lungo tempo, e in realtà fu lui a chiederci se volevamo registrare per la sua etichetta. Ci ha fatto un'offerta che non potevamo rifiutare.

7. Gli Unsane sono diventati una leggenda per molte persone! Dopo molti anni nella scena musicale è una grande soddisfazione... Sei felice, soddisfatto di tutto ciò?

- Sento che nel corso del tempo abbiamo fatto davvero il punto su tutto ciò che volevamo. Non abbiamo mai voluto essere delle rock star, volevamo solo suonare il tipo di musica che amiamo, quindi in questo senso si potrebbe dire che siamo "soddisfatti".

8. Mi piacciono dannatamente tutti i vostri artwork, perché tutte le immagini di copertina sono foto reali e i diversi concept visivi racchiudono una profonda drammaticità. Qual è la prima cosa che pensi quando senti la parola "censura" appiccicata sulle tue cover?

- "Blood Run" era l'unica cover che doveva avere uno "sleave" messo su di essa, e solo perché la Relapse Records non riusciva a digerire la copertina che abbiamo fatto.

9. Il tour negli Stati Uniti con The Melvins e Unsane era tale da poterlo definire "grandioso". Come è andata? Qualcosa di particolarmente divertente per voi? ...E le tue impressioni sull'ultimo tour Europeo con i Big Business?

- Il tour con i The Melvins è stato incredibile! Un tour come questo vorremmo farlo per sempre. Mentre il giro Europeo con i Big Business è stato ok, ma non è proprio la stessa grande partita come con i The Melvins.

10. Chris, continuerai a suonare con i Celan?

- Sì, io continuerò a fare registrazioni sia con i Cutthroats 9 che con i Celan.

11. Grazie Chris per il tempo che mi hai concesso. E' stato un vero piacere parlare con te. Buona fortuna con tutto! Lunga vita agli Unsane!

- Grazie a te Christian!

Contatti: unsanenyc.com


Nessun commento:

Posta un commento