mercoledì 3 aprile 2013

Recensione: THE TRAGEDY WE LIVE IN "s/t"
CD 2013 - autoprodotto




Particolare questo disco dei belgi THE TRAGEDY WE LIVE IN. Un lavoro strano, complesso, a tratti ostico, ma largamente ispirato da differenti generi viventi in natura. Mi piace il fatto che siano sporchi ma nello stesso tempo dilatati, fluttuanti. Onestamente fatico a posizionarli in un ambiente sonoro ben preciso, data la loro difficile natura. Ecco, se dovessi scegliere il vero punto di contatto fra i The Tragedy We Live In e il settore della musica contemporanea direi post rock/sludge, anche se potrebbe essere alquanto limitativo. Le idee riversate sulla sei corde e i rispettivi arrangiamenti su di essa si modellano discretamente, il groove del basso mantiene una buona costante, peccato solo per l'uso che si fa della batteria, poco incisiva, addirittura a tratti sembra andare fuori tempo. Penso che la formula musicale del progetto possiede delle qualità, ma bisogna focalizzare, amalgamare meglio il tutto affinché l'impatto conclusivo possa dare risultati più convincenti. Magari serve solo esperienza. Speriamo vada meglio nel futuro prossimo...

Contatti: facebook.com/thetragedywelivein

"THE TRAGEDY WE LIVE IN" TRACKLIST: The Tragedy We Live In, Chains, There Must Be A Way Out, Wahnsinn, Moving Ice, Artemis, Inside The Demons Heart, Soultaker.


Nessun commento:

Posta un commento