giovedì 11 aprile 2013

Recensione: ARREAT SUMMIT "King of the Dead"
EP 2013 - autoprodotto




E' passato solo un anno dal precedente demo 2012, ma gli svedesi ARREAT SUMMIT non hanno cambiato nulla nella loro proposta. Le esigenze sembrano essere le stesse di un anno fa. Oggi, l'unico elemento che rafforza un po' il sound è una certa ricercatezza in fase di songwriting, anche se nel totale non sembra esaltare la struttura dei tre pezzi portati sull' Ep. Se proprio devo esprimere qualche riferimento, potrei accostare la band a certe dinamiche del death/core, quelle più moderne e dirette. Personalmente non sono mai stato un fan di tali sonorità, quindi la mia opinione su questo breve lavoro risulterà abbastanza ovvia, prevedibile. I riff si focalizzano quasi sempre sulle stesse soluzioni, perciò nulla di speciale, la sezione ritmica si lega discretamente al contesto mentre la voce graffia tutto il sistema sonoro presente. Non so a quanti di voi potranno piacere gli Arreat Summit, ma soggettivamente penso che l'unica cosa da fare è cercare qualcosa di più accattivate affinché l'ascoltatore possa godere fino in fondo.

Contatti: arreatsummit.bandcamp.com/album/king-of-the-dead

"KING OF THE DEAD" TRACKLIST: King Of The Dead, Bomb Vibrator, Jeffrey Gain.


Nessun commento:

Posta un commento