domenica 7 aprile 2013

Recensione: MORGENGRAU "Extrinsic Pathway"
CD 2013 - blind god records




Si capisce già dalle prime note esposte su "Extrinsic Pathway" che ai texani MORGENGRAU non gli importa nulla della tecnica fine a sé stessa. Old-school death/thrash metal suonato da anime pestifere, rilasciate dal regno dell'ignoto, luogo dove i demoni scuotono violentemente la testa come se volessero liberarsi dal tormento interiore di cui sono in possesso. Passano i giorni, mesi, gli anni, eppure questo fascino retrò continua a coinvolgere molti seguaci, scalda il cuore come era solito fare nei primi anni '90. Non sprecano tempo inutile i Morgengrau e vanno subito al sodo, mettendo in luce l'amore per alcune entità del passato, come dimostra la cover di "Inner Self" dei Sepultura. Proprio le origini della band brasiliana risultano essere un punto di riferimento importante per certe sequenze presenti nel loro sound. La line-up, formata da due donne (Erika Swinnich Tandy - chitarra/voce, Reba Carls - batteria) e due uomini (Jacob Holmes - basso, Nick - chitarra), mantiene un evidente affiatamento interno, a dimostrazione che quando si suona col cuore tutto risulta funzionale. Seguendo la strada dell'Underground (perché è l'unica che promette qualcosa a tali formazioni), decidono di non scendere a patti con ripensamenti o compromessi di alcun genere. Non c'è altro da dire. I Morgengrau non hanno nulla di così particolare, ma se presi per quello che sono, potranno piacere ai più vecchi di voi.

Contatti: facebook.com/pages/Morgengrau/112541632142818

"EXTRINSIC PATHWAY" TRACKLIST: Extrinsic Pathway, Antithetical, The White Death, Inner Self (Sepultura cover), Choking Grove, Grave of Lies, Chemosh Enlighten, Polymorphic Communion.


Nessun commento:

Posta un commento