giovedì 16 gennaio 2014

Recensione: SUICIDAL ANGELS "Divide and Conquer"
CD | LP 2014 - NoiseArt Records




Il thrash metal è vivo e sembra che negli ultimi anni molte band abbiano scelto di seguire questa corrente per sguinzagliare la propria rabbia (positiva)! Nel bene e nel male i SUICIDAL ANGELS stanno tenendo bene il passo, considerando che in soli 7 anni hanno sformato ben 5 album. Dico "nel bene e nel male" perché se si va ad analizzare song by song il succo è sempre il medesimo a quello dei lavori già pubblicati e, molto simile allo stile di un passato mai dimenticato (Metallica / Slayer su tutti). Il gruppo greco ha accumulato numerose esperienze e tour, fondamentali per una crescita artistica precoce. Facendo girare per più volte "Divide and Conquer" viene spontaneo affermare che i 4 ragazzi ci sanno fare: hanno quella padronanza strumentale / stilistica necessaria affinché la musica possa proiettarsi nel migliore dei modi, anche se oltre a questa buona prestazione non c'è altro da sottolineare. Bravi, preparati, decisi nell'approccio e attenti a non eccedere in tecnicismi esasperanti (a mio avviso inutili in un lavoro come questo). Tirando le somme, se thrash m. deve essere così sia! I S.A. vanno dritti al petto incuranti delle mode
e dei giudizi esterni. I fedelissimi sapranno accontentarsi! La copertina del grande Repka è incredibile.

Contatti: suicidalangels.com

TRACKLISTING: Marching over Blood, Seed of Evil, Divide and Conquer, Control the Twisted Mind, In the Grave, Terror Is My Scream, Pit of Snakes, Kneel to the Gun, Lost Dignity, White Wizard




Nessun commento:

Posta un commento