martedì 14 gennaio 2014

Recensione: MUTATION "Error 500"
CD 2013 - ipecac recordings




Di progetti malati ne ho sentiti in quantità spropositate negli ultimi 10 anni e, oggi a quella categoria di scellerati devo aggiungere la creatura MUTATION nella quale sono coinvolti alcuni musicisti noti (tra i quali il redivivo Shane Embury dei Napalm Death, Ginger dei Wildhearts, Poole dei Cardiacs, Mark E.Smith dei Fall). Difficile spiegarvi con semplici parole cosa sono in grado di combinare le menti insane di tutti questi individui con alle spalle un'esperienza non indifferente. Lo scopo è di portare su supporto fisico le componenti primarie di svariati generi che, mescolate e amalgamate insieme nella loro malata diversità disorientano/stordiscono violentemente durante la fruizione dell'opera pubblicata dall'amaricana Ipecac Recordings dell'eclettico Mike Patton. Non ci sono verità assolute nella frenesia di composizioni squilibrate quali "White Leg", "Protein", "Sun of White Leg", l'impeto anticommerciale con cui vengono suonate è clinicamente evidente. In psicologia / psichiatria il termine "follia" indica una condizione psichica che identifica una mancanza di adattamento che il malato esibisce nei confronti dell'ambiente di vita. Beh, questa analisi è cucita alla perfezione sulle personalità deviate dei Mutation. La condizione innaturale ed estrema di questo full-length ha dell'assurdo perciò andateci piano. Sarete voi a giuticare da che parte stare!

Contatti: facebook.com/MutationProject - mutationerror500@gmail.com

TRACKLISTING: Bracken, Utopia Syndrome, White Leg, Protein, Mutations, Computer, This Is Not What I..., Sun Of White Leg, Relentless Confliction, Innocentes In Morte, Benzo Fury.


Nessun commento:

Posta un commento