sabato 11 gennaio 2014

Recensione: NAUSEA "Condemned to the System"
CD 2013 - willowtip




Ho sempre seguito con interesse la carriera di questa violenta formazione californiana. I NAUSEA sono stati attivi dal 1988 al 1994 e dopo 6 anni di inattività dovuta ad uno split-up si riformarono nel 2001. Dopo la rinascita artistica confezionarono solo due demo (Who Would Surrender?, Images of Abuse) e uno split del 2006 con i giapponesi Unholy Grave. Non ho tenuto in considerazione le vecchie releases pubblicate fino al '94 (nelle quali appariva anche il primo full-length "Crime Against Humanity" del 1991). Il nuovo album "Condemned to the System" rimane fedele alla formula base del gruppo, con qualche differenza in chiave di produzione. Sto parlando di Death/Crust/Grindcore, quello più nichilista e viscerale! Ad un ascolto attento, si nota come le canzoni richiamino sicuramente la vecchia scuola anti-capitalist quella governata da formazioni underground ben note a molti: i floridiani Assück o i Disrupt di Boston (attivi dal 1987–1994). Questi 11 pezzi, così basati su serrati riff di chitarra e ritmiche impazzite di batteria, si legano molto bene ai testi alimentati da un incontaminato dissenso. Oggi lo stile musicale dei 4 musicisti è lo stesso ma sicuramente più raffinato rispetto al passato. L'operato dei Nausea ha una specifica funzione: Prendere a calci nel c*** un sistema che ci sta uccidendo giorno per giorno (lo stesso titolo "Condemned to the System" parla chiaro!!!). Grazie a questa determinazione i Nausea hanno fatto conoscere il loro nome in giro per il pianeta. Insomma, cosa vi aspettate dal disco? Originalità? No ragazzi miei, qui troverete solo violenza, sudore e tanta passione legata ad una certa scuola di pensiero. Gruppi del genere dovrebbero rimanere attivi in eterno. Avanti così a denti stretti! Lunga vita Nausea! Uscita: 7 Gennaio su Willowtip.

Contatti: facebook.com/nauseala

TRACKLISTING: Freedom Of Religion, Does God Need Help?, World Left In Confinement, Cries Of Pain, Hate & Deception, Corporation Pull-In, Fuck The World, Falsely Accused, Condemn Big Business, And We Suffer, Absence Of War.




Nessun commento:

Posta un commento