sabato 1 giugno 2013

Recensione: ANTIGAMA "Meteor"
CD 2013 - selfmadegod records




I polacchi ANTIGAMA alimentano un violentissimo vortice d’aria corrosiva che durante l’ascolto dell’album ci sovrasta dilaniandoci. Si subisce su ogni brano presente, senza avere nessuna possibilità di scampo. Grindcore velocissimo, devastante, ispirato, un blocco unico dai confini lineari e che prende come punto di riferimento l’impeto ‘senza compromessi’ degli ultimi Napalm Death (anche i vocalizzi di Lucas ricordano le corde del grande Barney). Non hanno pietà i musicisti coinvolti, infatti risultano convincenti già a primo ascolto. L’atmosfera che si respira su “Meteor”
è apocalittica ed alimenta l’impatto visionario della formazione. Nessun cedimento, tutto è destinato a crollare sotto la loro letale onda d’urto. Entrano in collisione con l’apparato uditivo per disintegralo totalmente. La sezione ritmica terrificante, i riff granitici, vengono valorizzati da una produzione impeccabile. Ho apprezzato i passaggi moderni nei quali non mancano belle idee ed eclettismo. Imperdibili se pur influenzati dai su citati padri del genere. Fatevi fare a pezzi!

Contatti: facebook.com/Antigama

"METEOR" TRACKLIST: Collapse, The Key, Prophecy, Meteor, Fed by the Feeling, Crystal Tune, Stargate, The Signal, Turbulence, Perfect Silence, Untruth.


Nessun commento:

Posta un commento