venerdì 14 giugno 2013

Intervista: LAMIA VOX - "RIVELAZIONI OCCULTE"




LA COMPOSITRICE RUSSA ALINA ANTONOVA E' L'OSCURA MENTE CHE SI CELA DIETRO AL PROGETTO DARK AMBIENT DENOMINATO LAMIA VOX, UNA DONNA CHE IMMERGE LA PROPRIA FORZA CREATIVA NEGLI ABISSI DELLA NOTTE, ATTRAVERSO PRATICHE E STUDI OCCULTI. IL FUOCO ARDENTE DEL NUOVO E DELIRANTE ALBUM "SIGILLUM DIABOLI" ILLUMINA LA SUA TETRA GENIALITA' LASCIANDO TRASPARIRE LA POTENZA ESPRESSIVA DI UN'ANIMA SOLITARIA E ISPIRATA DALLE NEBBIE CHE AVVOLGONO LO SVILUPPO SPIRITUALE. IL RITUALE MALIGNO DI LAMIA VOX SCATENA VIBRAZIONI INQUIETANTI! A NOI NON RESTA CHE ASCOLTARLA IN SILENZIO, NEL BUIO DI UNA STANZA. QUESTA L'INTERVISTA ARCHITETTATA SU 13 DOMANDE, 13 IL NUMERO CON IL QUALE L'INDIVIDUO AFFRONTA LA PROVA SUPREMA DELLA MATERIA, AL FINE DI RICONOSCERSI NELLO SPIRITO IMMORTALE.

1. Ciao Alina, prima di iniziare desidero ringraziarti per la tua grande disponibilità. I seguaci italiani del dark ambient devono assolutamente conoscere meglio Lamia Vox! Considero Sorprendente il tuo progetto musicale!

- Ciao Christian, grazie per aver trovato il tempo di intervistarmi! Questa è una buona occasione per un musicista di un genere piuttosto underground, quindi è davvero interessante esprimere alcune idee sulla mia musica dai contenuti inquietanti e oscuri. A volte sento davvero il bisogno di esprimere le mie opinioni e pensieri.

2. È stato pubblicato un album incredibile dal titolo "Sigillum Diaboli". Perché questa scelta? La tua musica è veramente impressionante...

- Grazie per la tua opinione, lo apprezzo molto! Se per 'scelta' intendi dire perché ho deciso per questo tema o titolo, posso solo dirti che è abbastanza semplice. Tutta la musica che creo abbraccia le Tenebre e il Malvagio, quindi, un titolo del genere è molto naturale per me. Questo è uno dei modi che ho per esprimere me stessa, la capacità di unire la musica, la mia religione e filosofia. Sono ispirata dal potere che dimora nel caos, ho sempre un sacco di idee per il sound che creo, tutto quello che faccio è l'espressione delle mie personali rivelazioni occulte, studi e pratiche."Sigillum Diaboli", come si credeva ai tempi, è il marchio del Diavolo, che ogni strega ha avuto sul suo corpo dopo aver frequentato il suo primo Sabba.



3. Il tuo primo album esaltava una visione molto personale della musica. Tutto ciò accade attraverso un isolamento menatale e fisico? "Sigillum Diaboli" sembra influenzato da una instabilità interiore / tormento, oppure queste vibrazioni sono derivanti da un ampio / esterno interesse? Hai usato diversi strumenti per creare quest'atmosfera? Parlaci del tuo rapporto con questo tipo di sound...

- Le tue sono osservazioni molto interessanti! Infatti, né l'isolamento né i tormenti sono stati la ragione del mio stile o la ragione dei differenti suoni dei due miei album. Non sono mai stata tanto occupata con le filosofie sociali o vicine all'umanità, focalizzate sulle emozioni umane, ego umano ecc, mi interessa la figura dell'uomo solo nel processo della creazione (o distruzione) di se stesso, in quella sua fase di trasformazione demoniaca o come un trasduttore di energie dall'aldilà. "Introductio ..." è stato creato come un riflesso musicale della Nigredo, la fase di trasformazione alchemica dell'anima nello sviluppo spirituale. Ho scelto i suoni e gli strumenti adatti per l'atmosfera abissale e profonda che ho voluto creare. La traccia finale “Follow the Fallen Stars” dall' album "Introductio" si presenta come una manifestazione, e ha molto in comune con la parte più marziale e sinfonica del nuovo album.

4. Ho la sensazione che ci sia un lavoro dettagliato dietro "Sigillum Diaboli". La mia opinione è corretta? Io sono davvero interessato al tuo processo compositivo in generale...

- Per me l'obiettivo più importante è quello di creare un'atmosfera particolare, che potrebbe evocare sensazioni desiderabili e varie riflessioni in anima umana e quindi causare profonde vibrazioni. Quando compongo, io uso questa musica come un meccanismo, e se il mio lavoro è riuscito, questo meccanismo è in grado di provocare cambiamenti sul piano mentale. Ho anche costruito la mia musica secondo determinate leggi che erano state ampiamente elaborate e descritte da ricercatori del folklore e musicologi, come Joscelyn Godwin per esempio.


5. C'è chiaramente un flusso di diverse influenze musicali nella tua musica. Disponi di particolari input per questo percorso creativo?

- Vorrei astenermi dal dare alcuni determinati nomi. Una cosa certa è che ho sempre ascoltato un sacco di musica, già dall'età giovanile, quando ho iniziato i miei studi musicali. Ma comunque tutto rimane sempre lo stesso come ai tempi, infatti mi ispiro per lo più con la musica classica e vari compositori, per es. Igor Stravinsky, Sergey Rachmaninov, Alfred Schnittke, Modest Mussorgsky, i norvegesi Edvard Griege e Geirr Tveitt naturalmente, Maximilian Reger, Richard Wagner, Johannes Brahms. Sono immersa in sonorità più antiche, come in tutti i differenti tipi di musica tradizionale folk, musica antica polifonica e madrigale. Quando si tratta di nomi che rappresentano un genere specifico, io dimoro in essi, probabilmente preferisco qualcosa di Dark e Neo Folk, qualcosa di Martial o alcuni nomi davvero 'strong' della vecchia scuola del Dark Ambient. Mi considero piuttosto conservatrice nella musica che ascolto.



6. Lavori sulla creazione della tua musica con altri musicisti o compositori?

- Ho partecipato ad alcune releases di band Black Metal, ma non è stata una collaborazione vera e propria, come sempre mi hanno dato la libertà di creare ciò che volevo in determinati limiti nel concepimento di quegli album. Non ho quasi mai collaborato con qualcuno in ambito del dark ambient, ad eccezione di "Breaking Down Nihil" con Roger Karmanik del progetto Brighter Death Now. Fu pubblicato nel 2009. In realtà quella è stata la mia prima release.

7. Il nuovo album "Sigillum Diaboli" ha un grande artwork. Questo è qualcosa di importante per te? Apprezzo molto l'immagine, perché il simbolismo e l'impatto sono perfetti per il tuo sound.

- Tutti gli artwork per Lamia Vox sono creati da Alexander Grim, lui è un artista di grande talento e sono molto fortunata ad avere il suo immenso supporto. Quando comincia il suo lavoro sull'artwork, lui è sempre in connessione con il piano specifico dell'album, per questo l'artwork è condizionato dall'atmosfera complessiva dell'album. In ogni caso abbiamo la stessa visione e la stessa sorgente per le nostre creazioni, e ciò significa che la nostra arte starà sempre bene insieme.

8. La tua musica è una reazione ad una particolare teologia o religione?

- Sì, in un certo senso lo è. Dato che io sono coinvolta in pratiche occulte, tutta la mia musica ha un flusso magico permanente. La mia ideologia gioca un grande ruolo nel mio processo di creazione musicale. Lamia Vox è sempre stata attaccata a un'ideologia molto dark o filosofia, e per me si tratta di un canale / meccanismo per esprimere il mio paradigma, che è il risultato di molteplici flussi - Tradizionalismo, gnosticismo, stregoneria sciamanica, per gli aspetti più funesti del cerimoniale (rituale), satanismo. La mia musica sta guadagnando la sua energia da possenti forze caotiche, un abisso di poteri illimitati che si stabilisce in base al mondo. Il cuore del Caos pulsa con il ritmo potente del Diavolo come perniciosi impulsi avvelenati da una maledizione primordiale. Lodo forze della trasformazione demoniaca vitalizzata con il sangue del diavolo. La Magia è il meccanismo per sentire quei ritmi infernali attraverso il velo di questo mondo, ti dà la capacità di trasferire correttamente quelle energie e lavorare con loro secondo la tua volontà.

9. Il progetto Lamia Vox è stato creato al fine di suonare dal vivo? È una dimensione importante per la tua identità?

- Onestamente, non ho mai pensato a questo, forse perché ho iniziato ad esibirmi molto prima, poi è arrivata la pubblicazione del mio cd personale. La mia esperienza on stage è iniziata molto presto, anche se non in ambito musicale. Ora mi sto divertendo durante i miei spettacoli dal vivo, e, naturalmente, è di vitale importanza e di grande ispirazione essere veramente in grado di catturare l'attenzione del pubblico.



10. Hai ricevuto delle buone reazioni in questo periodo? ... Prima della pubblicazione dell'album da parte dell'etichetta canadese Cyclic Law...

- La mia prima release uscita per l'etichetta Der Angriff ha ottenuto una buona reazione e sono molto grata per il grande supporto che mi hanno dato! Ho avuto l'opportunità di fare molti concerti in quel periodo ed è stata davvero un'esperienza preziosa per me.

11. Hai alcune parole/considerazioni su Frederic Arbour della Cyclic Law?

- Sono abbastanza sicura che Frederic è uno degli ambasciatori più dedicati all'interno del movimento dark ambient, lui è anche un uomo molto affidabile, onesto, creativo, e le sue qualità personali si estendono bene sull'attività della sua label. Quindi, la Cyclic Law per me è un segno della più alta professionalità in ambito sia musicale che di business. Sono molto eccitata per i suoi nuovi piani per l'estensione della label.

12. Quali sono i tuoi progetti futuri?

- Ho già iniziato a lavorare su nuovo materiale, che sarà ancora una volta qualcosa di nuovo in senso musicale. Ho dei piani per una collaborazione con una band differente dal dark ambient, ma non posso ancora rivelare nessun dettaglio. E naturalmente sono molto impaziente di suonare tanto in futuro; sono aperta ad esplorare nuovi paesi e stages, quindi spero che il futuro mi porterà nuovi grandi eventi.

13. A te le ultime parole! Grazie Alina.

- Grazie tante a te Christian, ho apprezzato molto il tuo interesse nella mia musica e il tuo supporto. Speriamo che un giorno io riesca a vedere l'Italia e magari condividere le mie energie con il pubblico italiano. La vostra nazione è un posto incredibile, soprattutto Roma, il che significa molto per me, perché i suoi terreni hanno assorbito tanto sangue e la sua storia è veramente potente e interessante. Ave!



CONTATTI:

facebook.com/LamiaVox
facebook.com/pages/Lamia-Vox/341561769211486?fref=ts

LAMIA VOX line-up:

Alina Antonova - Compositrice

RECENSIONE:
LAMIA VOX "Sigillum Diaboli" CD 2013 - cyclic law





Nessun commento:

Posta un commento