sabato 20 luglio 2013

Recensione: INHUMATE "Expulsed"
CD 2013 - autoprodotto




Gli INHUMATE forti di una lunga gavetta/storia, affrontano l'ascoltatore con un death metal - grindcore onesto e maledettamente aggressivo. L'aver realizzato un platter competitivo non li posizionerà nel dimenticatoio. I fans del gruppo potranno raggiungere l'eiaculazione precoce dinanzi alle sonorità taglienti lanciate a folli velocità. Probabilmente in "Expulsed" l'elemento che ricorre maggiormente è quello dell'immoralità.... sia in termini esistenziali che concettuali, perciò è difficile contraddire le opinioni decise di questi musicisti francesi. Se l'obiettivo era quello di punirci, beh, direi che ci sono riusciti senza avere nessuna pietà. Purtroppo il songwriting non è molto originale, ma nonostante ciò, riesce ugualmente a scolpire composizioni discrete e immediate. Non possiamo di certo chiedere troppo ad una formazione insolente come questa. La realtà dei fatti è ben chiara dinanzi ai nostri occhi! Le linee guida seguite dalla band sono evidenti, come trasparenti appaiono gli schemi proposti. Ogni emozione offre una fedele fotografia degli Inhumate del 2013. SICK!

Contatti: siteinhumate.com

TRACKLISTING: We Are Inhumate, The Dragon, Darmok, I Am the Beast, Sun, The Traveller, Ashes, The Scale, Archer, Rosebud, Cendres, Willing, Freaks, The Room, Voices, Atropos, Faster Than Thoughts.


Nessun commento:

Posta un commento