martedì 4 febbraio 2014

Intervista: DECOMPOSED - "NESSUN COMPROMESSO E' CONCESSO"






GLI SVEDESI DECOMPOSED CONTINUANO A PICCHIARE DURAMENTE FORTI DEI PROPRI MEZZI E DELL'ESPERIENZA ACCUMULATA NEGLI ANNI. IL NUOVO ALBUM "DEVOURING" PUBBLICATO DALLA MEMENTO MORI DIVENTA IL MANIFESTO DI COERENZA PER QUESTA FORMAZIONE SCANDINAVA. SE SIETE DEI FAN DELLO SWEDISH DEATH METAL DOVETE ASSOLUTAMENTE ASCOLTARE LA LORO INARRESTABILE PROPOSTA. HO AVUTO MODO DI CONOSCERLI MEGLIO GRAZIE ALLE RISPOSTE DEL CANTANTE / CHITARRISTA JESPER EKSTAL LUNDSTEDT.

1. Giao Jesper. Allora, il nuovo "Devouring" sembra spostarsi tra colpi tipici dello swedish death metal e passaggi più tecnici. Puoi dirmi di più sui vostri nuovi brani? Come queste nuove canzoni dei Decomposed si confrontano con quelle dell'album precedente?

- Le canzoni dell'ultimo "Devouring" sono sicuramente in vena con quelle dell'album di debutto. Tuttavia, anche se mantengono uno stile simile e sono radicate nello stesso terreno, si diramano in altri/nuovi territori. A mio avviso questa è la strada da percorrere durante la creazione di un secondo album.

2. Come riuscite ad andare avanti con questo suono così potente, senza compromessi?

- Ci viene davvero naturale. Fino a quando questo raw sound è necessario per esprimere ciò che voglio, in un determinato momento, rimarrà intatto.

3. Che tipo di cose hanno influenzato originariamente i Decomposed?

- Questo è difficile da dire. Ho voluto creare una sorta di musica dark. Così ho iniziato un progetto death metal, scrivendo alcune canzoni. Poi, successivamente si è sviluppato in una vera e propria band.



4. A proposito di "Devouring": Complessivamente, in tutti questi 8 brani che avete scritto per il CD, ci sono 2 fattori chiave che li collegano: groove e brutalità. Il suono dei Decomposed è sempre stato distintivo, quindi, vuoi spiegarci meglio su che tipo di cose cercate di prestare attenzione quando iniziate a comporre una nuova canzone?

- Distintivo? Grazie mille. Questa è una delle cose principali che tengo a mente quando compongo. Altre cose sono il mood, l'atmosfera, il flusso della canzone, ecc. Per me è difficile parlarne, io raramente parlo con qualcuno sul processo di scrittura. E' fatto da me, compongo da solo. In qualche modo scorre nel modo in cui voglio. Scrivo quando ho bisogno di scrivere. E questo succede abbastanza spesso. Voglio dire, il terzo album è già stato fatto, come abbiamo rivelato un paio di settimane fa. Non sono stato costretto a fare ciò, né tanto meno spinto a farlo di fretta. E' accaduto naturalmente. La varietà è qualcosa che ho sempre tenuto in considerazione. Gli album death metal che contengono canzoni molto simili tra loro, a mio parere, sono davvero noiosi. Se creo un album, desidero avere diversi tempi, riff, melodie e testi. Lo scopo dei Decomposed non è di ripetere solo se stessi. Quello che mi sforzo di fare è variare, però senza mai allontanarmi dalle idee e dai principi che questa band ha dalla sua fondazione.

5. Ho come l'impressione che l'album "Devouring" sia stato ispirato dai Dismember e vecchi Entombed...

- Questo è un equivoco che un sacco di persone sembrano fare. Posso dire molto tranquillamente che ho pensato poco a questi gruppi mentre creavo "Devouring". Sull'album omonimo, sono stati sicuramente un'influenza. Su "Devouring" ho consapevolmente fatto un grosso passo in avanti... senza prendere ispirazione diretta da varie band (...pretenzioso quanto possa sembrare haha), questo è quello che ho fatto. La cosa principale che ho preso in considerazione per questo album è stata quella di ottenere le giuste note / melodie per evocare l'atmosfera adatta. Questa è la cosa più importante. Ma forse non si può mai veramente sfuggire alle influenze esterne che passano attraverso il processo di creazione. Sicuramente mi piacciono "Like an Ever Flowing Stream" e "Left and Path".... but that's it actually!! Se mi fosse stato chiesto di descrivere come suonano i miei Decomposed avrei detto che è un mix di Morbid Angel, Darkthrone, Mayhem, Repugnant, Possessed, ecc.



6. La copertina sembra raccontare una storia di un mostro, come in un comic book?

- La copertina e le altre illustrazioni non raccontano una storia in questo senso. Sono più come metafore. Le ho create io stesso e posso dire che la caratteristica più importante è che ci sia un significato di fondo in esse. Sentitevi liberi di osservarle e dategli un vostro personale / soggettivo significato.

7. Quanto credi sia importante la musica che suoni, il death metal, e il rispettivo messaggio dei testi? Pensi che ci sia una simbiosi tra i due elementi?

- E' sempre importante quando le lyrics funzionano con la musica. I testi sono come le illustrazioni, essi contengono metafore oscure che esprimono varie cose che sono importanti per me stesso. Molti di questi hanno un significato, alcuni sono più ovvi mentre altri più esagerati.

8. Mentre la produzione è importante per voi?

Sì, certo. Finché la produzione si adatta alla musica allora tutto va bene. Questo risultato è molto di più rispetto a quello di avere una produzione lucida e costosa. Il modo in cui abbiamo creato "Devouring" e l'omonimo album è piuttosto grezzo. È stato registrato più o meno in 24 ore. Questo è il nostro modo di lavorare, una dinamica molto veloce.

9. State cercando di creare l'archetipo del classico death metal?

- No. Si tratta solo di creare quello che mi serve e niente di più.

10. Mi chiedevo se voi avete mai pensato di fare qualsiasi cosa avesse a che fare con materiale audio - visual, non necessariamente un video, ma qualcosa del genere...

- Abbiamo pensato su questo, ad un semplice video musicale o qualcosa del genere. Altrimenti sarebbe molto costoso. Il fatto è, che deve essere perfetto. No half-assed shit is acceptable to be released under the name of Decomposed, that's for sure.

11. Questo è tutto Jesper, lascio a te qualunque ultima parola...

- Grazie per l'intervista.



CONTATTI: decomposedswe@live.sefacebook.com/pages/Decomposed


DECOMPOSED line-up:

Jesper Ekstål - Lead Guitar, Vocals
Jim Mattsson - Drums
Micke Holmbom - Rhythm Guitar
Joachim Lyngfelt - Bass

RECENSIONE:
DECOMPOSED "Devouring" CD 2014 - memento mori



Nessun commento:

Posta un commento