lunedì 23 marzo 2020

RISE OF THE STATELESS WOLF "Born Dead​/​Year Of The Rats" - Italian Extreme Underground




I piemontesi RISE OF THE STATELESS WOLF danno sfogo ai loro impulsi disperati, tanto che dal primo demo "Born Dead​/​Year Of The Rats" emerge una decisa volontà di proporre musica votata al massacro. La commistione di hardcore metallizzato, black metal e sludge (in minori dosi) permette ai Nostri di rivolgersi ad una determinata tipologia di pubblico, senza che nessuno possa sentirsi "deluso" da questa proposta rabbiosa e dirompente. Si parte con l'attacco hardcore della titletrack dopo una intro dai toni fuligginosi, e da li si prosegue nei solchi dell'odio. Ispirati a certi stilemi tipici della vecchia scuola, i Rise Of The Stateless Wolf mostrano la capacità di offrire riff sporchi, ficcanti e ritmiche dal piglio oltraggioso, come testimoniano le scorribande senza respiro della seconda "Meditation Of The Immediacy Of Death". Non solo: le prime due composizioni presentano un'urgenza da tenere in considerazione e che invoglia l'ascoltatore a premere nuovamente il tasto play una volta terminato il minutaggio delle tracce. La cover di "Troops of Doom" dei Sepultura, qui identificata con le tre iniziali "TOD", viene eseguita in maniera perfettamente fedele ma con un'intensità molto più malvagia. Chiude il lavoro la dolente decadenza di "The Clearing" (canzone risalente ad un loro precedente progetto denominato Anthropoetics), strutturata su tonalità acustiche neofolk accarezzate dalle acque torbide in cui navigano i vari Death in June, Current 93, Rome, e questo senso di cupezza viene ulteriormente amplificato dall'utilizzo davvero azzeccato dei campionamenti (nel finale riecheggia il tenebroso respiro del capolavoro "L'Aldià" di Lucio Fulci). Il progetto Rise Of The Stateless Wolf, messo in piedi per mano di alcuni musicisti coinvolti nei Nurmur e negli Heathen / Lifecode, merita la vostra attenzione anche perché lascia ben sperare per il futuro prossimo. Ora alla band serve solo crescere e continuare a migliorare. E' disponibile sulla piattaforma digitale di bandcamp e su cassetta (tiratura limitata a 50 copie).

Contatti:
italianextremeunderground.bandcamp.com
facebook.com/rotsw

Songs:
Born Dead​/​Year Of The Rats, Meditation Of The Immediacy Of Death, T.O.D., The Clearing (Feat. Anthropoetics)

Nessun commento:

Posta un commento