mercoledì 13 maggio 2015

Recensione: SHAMELESS "Self-Titled"
2015 - DIY Conspiracy




Affidandosi alla pratica del DIY i cosentini SHAMELESS ci presentano il loro HC-Punk cantato in italiano figlio degli anni '80 e senza nessun accenno di modernità. La cosa positiva è che questi tre ragazzi lo fanno davvero bene, con canzoni tirate, dirette e nervose, come nella migliore tradizione. Mario, il cantante/chitarrista del gruppo e i suoi compagni non nascondono l'amore per i grandi nomi della vecchia scena italiana, e titoli come "Eroe", "Semi di Odio", "Senza Vergogna" ne sono il perfetto esempio. L'EP omonimo è un puro e sincero omaggio a un sound che non ha assolutamente bisogno di stare sotto i riflettori per arrivare dritto al cuore dell'ascoltatore. La passione viene spremuta fino all'ultima goccia di sudore. Valida si dimostra la prova solista alla sei corde e la stessa opinione positiva va riservata alla precisa sezione ritmica messa a segno da Attilio (batteria, cori) e Davide (basso, cori). Tra i brani, tutti dinamici e sfrontati nel loro incedere, spiccano anche l'esaltante opener "Una Voce", le sanguigne "Ritorna", "Ieri". I suoni sono ruvidi e sporchi quanto basta per un disco del genere, e compattano in maniera sincera un lavoro retrò degno delle vostre attenzioni. Il Sud Italia non smette di urlare la propria rabbia. SENZA VERGOGNA, SENZA RITEGNO, NON HO VERGOGNA DI CIO' CHE SENTO. Supportateli perché lo meritano!

Contatti:

facebook.com/shamelesshc/timeline
youtube.com/channel/shamelesshc

TRACKLIST: Una voce, Eroe, Ritorna, Semi di odio, Ieri, Senza Vergogna




Nessun commento:

Posta un commento