martedì 31 dicembre 2013

Recensione: MOGWAI "Rave Tapes"
CD | LP 2014 - rock action | sub pop




Oggi è l'ultimo dell'anno 2013 e con questa recensione posso festeggiare il post numero 721 su Son of Flies webzine. 721 articoli da me scritti e pubblicati in un anno e tre mesi dall'apertura del blog. Sono felice di questo importantissimo traguardo considerando il fatto che sono il solo a curarla. Per dare rilievo a tutto ciò mi serviva un disco che facesse da ponte tra l'anno in fine e il nuovo 2014. Ho scelto l'ultimo full-length degli scozzesi MOGWAI (attivi dal lontano 1996), giunti con "Rave Tapes" all'ottava prova in studio, registrata assieme a Paul Savage al Castle Of Doom a Glasgow. Il paesaggio offerto dalla nuovissima opera è talmente vario da poter certamente costituire un ampio spettro delle tematiche care alla band, mentre l'intensità e la profondità delle intuizioni che pervadono queste tracce anticipano già il passo che segnerà il prossimo futuro, sicuramente più maturo rispetto al passato. La loro musica, che ha influenzato numerosi gruppi contemporanei, è solitamente etichettata come post rock anche se oggi il flusso si dirama verso altre direzioni. Si tratta in genere di brani strumentali, dal tono talvolta malinconico, disteso, con rari inserti vocali (come in REPelish). Lo stile dei cinque è andato comunque evolvendosi attraverso i vari lavori e attualmente lo si può certamente afferrare con questo eccentrico "Rave Tapes". Non è un album di facile fruizione, bisogna saperlo approfondire, lentamente, per riuscire a comprenderlo ed assimilarlo appieno. Chi è da sempre un fan dei Mogwai, noterà subito le multiformi diversità cucite sui pezzi, che rappresentano in fondo il senso intimo delle recenti esperienze vissute, il processo della vita nella pagina della società attuale. Una costante stilistica che individua il significato umano dell'esperienza del piacere e del dolore. La drammaticità espressa in questo "Rave Tapes" diventa la metafora del viaggio all'interno dell'inafferrabilità del reale. Un album davvero particolare e sentito. Uscita prevista per il 21 Gennaio 2014.

Contatti: mogwai.co.uk

TRACKLISTING: Heard About You Last Night, Simon Ferocious, Remurdered, Hexon Bogon, Repelish, Master Card, Deesh, Blues Hour, No Medecine For Regret, The Lord Is Out Of Control.


Nessun commento:

Posta un commento