martedì 30 ottobre 2012

Recensione: SCOTT KELLY and The Road Home
"The Forgiven Ghost In Me"
cd 2012 - neurot recordings




SCOTT KELLY (Neurosis) nuota tra spirito e sangue ed è l'emanazione di queste due componenti che va catturata... Non credo si possa fare un suo ritratto utilizzando semplici parole. Se fosse così, per fare un analisi veritiera basterebbe descrivere i lati più cubitali della sua musica cercando di afferrare l'energia che ne emana. Questo terzo album da solista permette di riconoscere quell'elemento soggettivo di raccordo tra il mondo reale dell'esistenza e quello interiorizzato in anni di vissuto. Il disagio esistenziale evidentemente si fa riconoscere attraverso se stesso come soggetto. Non ci sono modelli in quelle sei corde vibranti, in quella voce così profonda, ineguagliabile... La musica di Scott Kelly racchiude stimoli per la memoria e l'immaginazione. Canzoni evocative come "The Forgiven Ghost In Me", "In The Waking Hours", "We Let The Hell Come", "The Sun Is Dreaming In The Soul", "The Field That Surrounds Me" esprimono il senso dell'abbandono. Ascoltando la drammaticità, fragilità di "The Forgiven Ghost In Me" si prende coscienza che un giorno saremo solo cenere dimenticata. Un viaggio acustico indispensabile!

Contatti: neurotrecordings.com

"THE FORGIVEN GHOST IN ME" TRACKLIST: A Spirit Redeemed To The Sun, The Forgiven Ghost In Me, In the Waking Hours, Within It Blood, We Let the Hell Come, The Sun Is Dreaming In The Soul, The Field That Surrounds Me, We Burn Through The Night.


Nessun commento:

Posta un commento