lunedì 13 ottobre 2014

Recensione: INTER ARMA "The Cavern"
2014 - relapse records




Arrivano da Richmond, Virginia (United States) gli INTER ARMA. Una band con gli attributi, competitiva e artefice di un sound roccioso ma dannatamente accattivante che ebbi modo di esplorare adeguatamente un anno fa, ai tempi del bellissimo secondo full-length intitolato "Sky Burial" (uscito per Relapse Records). Oggi a poca distanza da quel disco se ne vengono fuori con un EP di 45 minuti abbondanti che continua sulla linea tracciata dal loro esordio "Sundown" del 2010 (Forcefield Records), una proiezione rettilinea che sfonda in maniera decisa le barriere dell'atmosfera, proiettandosi nell'ampiezza del cosmo come un meteorite in caduta libera ed inversa. Gli Inter Arma si mettono in gioco senza attenersi a delle regole/schemi precisi ed è questo desiderio di creare musica poco convenzionale a renderli "differenti" dalla massa che affolla l'attuale movimento estremo. Nonostante passi il tempo, continuo a non trovare le giuste parole per definirli, anche se, chiunque porti attento orecchio alla loro musica percepirà delle similitudini con varie componenti tipiche dello sludge / post-metal contemporaneo. Con "The Cavern" gli Inter Arma fanno riemergere quella destrezza che li fa apparire preparati
e (perché no) credibili.

Contatti: facebook.com/INTERARMA

TRACKLISTING: The Cavern




Nessun commento:

Posta un commento