giovedì 19 dicembre 2013

Recensione: FUNERARY CALL "The Mirror Reversed - Part 1"
CD 2013 - cyclic law




Il progetto canadese FUNERARY CALL si proietta in un grigio immaginario desolante che mira a rendere visibili le ombre disperse nell'aldilà, un sound che nelle sue cupe tonalità riesce a spianare il sentiero tortuoso che conduce verso una condizione di continuazione dell'esistenza (dopo la morte fisica). Attraverso questa lunga traccia di 47:34 minuti si entra nella spirale dell'oscurità senza disporre di nessuna via di fuga. C'è qualcosa di sinistro nel comportamento del compositore Harlow MacFarlane. Ciò che fa paura è quando qualcuno scova le tue fobie e questo individuo riesce non solo a tirarle fuori ma anche ad utilizzarle contro di noi per annientarci. E' dark ambient spinto al suo estremo: violento, tenebroso e psicotico. In "The Mirror Reversed-Pt.1" le forze del male non esibiscono inquietudini tradizionali. Le vibrazioni fosche appaiono libere, prive di qualunque lato debole o vulnerabile. H.MacFarlane fa ciò che desidera con la sua maestria, senza avere nessun tipo di scrupolo. Si può dire che il musicista (originario di Victoria, BC e con sede attuale a Vancouver, BC) scompone la materia carnale del genere grazie a spunti che dilatandosi su correnti spirituali apportano volume ai rispettivi cambi di atmosfera. Il concept di Funerary Call acquista una rilevante importanza nello sviluppo di particolari sistemi metafisici che nella loro mostruosità riescono ad ammutolire l'ascoltatore più attento. "The Mirror Reversed-Pt.1" non ha bisogno di essere illustrato o spiegato, poiché altro non è che una delle componenti più astratte di un individuo. Una cosciente certezza! Sotto la recensione trovate un link per ascoltare in streaming.

Contatti:

cycliclaw.com
funerarycall.com
allmusic.com/album/the-mirror-reversed-part-1-mw0002582906

TRACKLISTING: The Mirror Reversed - Part 1.


Nessun commento:

Posta un commento