venerdì 14 agosto 2015

Recensione: SEPULCHRAL ZEAL "Open"
2015 - Terratur Possessions




Due lunghe tracce compongono il primo demo dei tedeschi SEPULCHRAL ZEAL, autori di un black/death metal funesto e nero come la pece. E' raro che un progetto di tale natura riesca a tenere desta la mia attenzione. Bene questo mi succede ogni volta che riascolto l'essenza di "Open". Il nastro è un combattimento martellante e ipnotico, in cui i tre musicisti danno sfogo a tutta la loro insana creatività, alternando tempi e temi diversi e intersecando strutture sonore di discreta efficacia. La musica è quindi volutamente oscura, schiacciante, sempre ricca di atmosfere tenebrose. Ed è questa mescolanza di stati d'animo, che provoca l'effetto di caducità. Vi sono miriadi di input che contribuiscono a provocare, nei Sepulchral Zeal, il processo di songwriting. Ci sarebbe ancora da lavorare su alcuni riff un po' troppo sequenziali ("The Womb Opens"). Insomma, niente male come debutto. Consigliati ai patiti del genere.

Contatti:

metal-archives.com/Sepulchral_Zeal
terraturpossessions.com

TRACKLIST: Open Ye Core, The Womb Opens


Nessun commento:

Posta un commento