mercoledì 19 agosto 2015

Recensione: KRENG "The Summoner"
2015 - Miasmah




Il musicista belga Pepijn Caudron, padroneggia le suggestioni strumentali al punto da impossessarsene con la totalità del proprio linguaggio, ampio e multidirezionale. La sua sensibilità piega le note in maniera decisa per farle andare in traiettorie differenti. Una illuminante precisione che estende il motivo della definizione spaziale alla globalità della musica e finisce per coincidere con il sentire dell'ascoltatore, quello più attento ed esigente. Nessuna delle emozioni riportate nel suono vive in uno spazio preordinato. Una sorta di emanazione psichica concretizzata tramite un processo sensoriale soggettivo. L'effetto complessivo tende a tonalità sbiadite ma dannatamente affascinati. Nelle sei tracce agiscono vibrazioni uniche che sono in grado di varcare la soglia della logica. "The Summoner" di KRENG è da brividi!

Contatti:

last.fm/music/Kreng
soundcloud.com/miasmah/kreng-the-summoner

TRACKLIST: Denial, Anger, Bargaining, Depression, The Summoning, Acceptance


Nessun commento:

Posta un commento