lunedì 10 agosto 2015

Recensione: DAEMONIAC "Lord of Immolation"
2015 - Xtreem Music




L'Italia continua ad essere terreno fertile per i seguaci del death metal e fortunatamente, nella nostra scena, ci sono ancora dei veterani che manifestano enorme entusiasmo nel proporre queste sonorità. I DAEMONIAC non sono certo un gruppo che ha da dire qualcosa di nuovo, ed il primo EP "Lord of Immolation" lo testimonia apertamente, però tenete ben presente che non sto parlando di novellini, ma di tre musicisti rodati: Max e Matt (entrambi ex-membri degli Horrid) e Pier dei Koza Noztra. Con soli cinque brani + una cover dei Crematory (Chunks of Flesh), corrodono ogni forma di trend per alimentare l'adrenalina dei maniaci tradizionalisti. Questo è DEATH METAL catramoso, che punta sull'atmosfera crepuscolare. Il lavoro piacerà a chi di voi ha un cuore che batte per lo stile svedese delle origini, quello onesto e glorioso. Si tratta di un debutto distante dalle produzioni attuali, molte delle quali destinate al dimenticatoio (!!!). I Daemoniac sono nati nell'ombra per marciare sul sentiero sterrato della coerenza stilistica in nome del vero old school. Tutto ciò ha un senso. Disponibile via Xtreem Music.

Contatti:

xtreemmusic.bandcamp.com/lord-of-immolation
facebook.com/DAEMONIAC666
twitter.com/daemoniacband
xtreemmusic.com

TRACKLIST: Intro, Away from Christ, Demonic Possession, Chunks of Flesh (Crematory cover), Desecration of Christianity, Lord of Immolation


Nessun commento:

Posta un commento