domenica 28 giugno 2015

Recensione: PROFANATOR "Mvtter Vicivm"
2015 - Chaos Records




Gli autori di questo "Mvtter Vicivm" non devono essere confusi con i musicisti che diedero vita a "Extintion of Humanity", demo del 1988. Gli unici punti in comune tra le due formazioni sono tre: il nome PROFANATOR, il genere musicale e la loro provenienza geografica (Messico). Tenete conto che il vecchio gruppo di Monterrey (Nuevo León) è ormai defunto da lungo tempo, quindi, cerchiamo di focalizzarci su questi ragazzacci dello Stato del Querétaro, attivi dal 1999 e con alle spalle altri due album in studio. Il thrash metal dei cinque è saldamente ancorato alla scuola teutonica, Kreator su tutti, infatti, il feeling sporco che anima le 8 tracce di "Mvtter Vicivm" giunge rapidamente al dunque: veloce, senza compromessi, lontano da qualsiasi raffinatezza. La band riconferma di voler rivisitare con profonda passione e attitudine un passato autentico e mai dimenticato, un concentrato di cinica aggressività in grado di far rivivere certe sensazioni già collaudate nella metà degli anni ottanta. Questo è un disco d'impatto che sa come accoltellare il cuore avvelenato dei thrash metaller più nostalgici. Lavoro prevedibile, ma coinvolgente nella sua struttura portante. La vecchia fiamma brucia ancora.

Contatti:

chaos-records.bandcamp.com/mvtter-vicivm
facebook.com/ProfanatorOficial
chaos-records.com

TRACKLIST: Mvtter Vicivm, A Plague is Rising, Wormedm, Narcocracy, Point Of No Return, She-Wolves Kalashnikov, From the Womb to Tomb, Life Is not


Nessun commento:

Posta un commento