lunedì 13 aprile 2015

Recensione: BLACK RAINBOWS "Hawkdope"
2015 - Heavy Psych Sounds




E' un full-length veramente ispirato e sanguigno questo quarto dei BLACK RAINBOWS. La band capitanata dal cantante/chitarrista Gabriele Fiori ha un piglio molto energico e verace e si impone con fermezza nel circuito stoner/rock europeo, grazie a dei riff saturi di potenza elettrica. Fa effetto vederli accasati con un'etichetta specializzata come la nostrana Heavy Psych Sounds. Dopo dieci anni di carriera, la formula adoperata dai romani non ci riserva particolari sorprese, anche perché, pur continuando a migliorare, mantiene una costante qualitativa piuttosto alta, che non pregiudica le loro proprietà. In quest'album si ritrovano infatti quelle classiche componenti sonore capaci di costruire le giuste atmosfere, adatte al genere di riferimento. La musica dei Black Rainbows è un flusso in piena, ricco di arrangiamenti e soluzioni spaziali azzeccate. Il fatto certo è che dai capitolini si sa già cosa aspettarsi: composizioni sentite, affidabili, suonate con vera passione, caratterizzate da quel tocco old-oriented che fa la differenza. La produzione sporca e ruvida contribuisce a dare al nuovo "Hawkdope" un feeling live che in questi casi risulta indispensabile. Canzoni quali "The Prophet", la title track, "No Fuel No Fun" oppure "JesusJudge", smuovono gli animi con oscillazioni strumentali emozionali, intense e attraenti. Mi ha decisamente colpito la buona prova vocale di Gabriele, più viscerale rispetto al passato. Gli appassionati avranno tra le mani un lavoro maturo. Fatelo vostro.

Contatti:

blackrainbows.bandcamp.com
facebook.com/BLACKRAINBOWSROCK/timeline
theblackrainbows.com

TRACKLIST: The Prophet, Wolf Eyes, Hawkdope, No Fuel No Fun, Hypnotire My Soul with Rock'n'Roll, Waiting for the Sun Def, JesusJudge, Killer Killer Fuzz, The Cosmic Picker


Nessun commento:

Posta un commento