venerdì 20 febbraio 2015

Recensione: SHREDHEAD "Death Is Righteous"
2015 - Mighty Music




Gli amanti del thrash metal potranno gioire ascoltando questo nuovo full-length degli israeliani SHREDHEAD. La band di Modi'in non demorde e tira dritta a suon di calci e pugni in faccia. Attivi dal 2009, i nostri non sono mai scesi a compromessi di alcun genere continuando a perseverare sulle proprie scelte e sui propri gusti musicali. Ovviamente non potrei parlare di thrash metal se non avessi ascoltato adeguatamente tutte le tracce del disco. I gruppi di riferimento sono sempre gli stessi: Exodus, Dark Angel, Testament, Kreator, Pantera, aggiungendo Municipal Waste, The Haunted (quelli degli esordi), Dew-Scented. Quando si tira in ballo un filone ben preciso e riconoscibile, non è molto difficile trovare i soliti margini di paragone essenziali per capire di cosa stiamo parlando. Gli Shredhead pestano il piede sull'acceleratore sia dal punto di vista dei testi, sia da quello musicale. Il tutto inglobando alla perfezione le buone lezioni impartite dai Maestri citati poc'anzi. Nulla di innovativo, alla fine, ma questi quattro ragazzi attivi nello Stato situato nella regione geografica palestinese ci sanno fare davvero e bastonano con una certa insistenza. Riflettendoci bene, penso che chi sostenga il revival del thrash metal saprà apprezzare. Insomma, "Death Is Righteous" è solo un valido biglietto da visita per presentarsi al mondo dell'underground. A volte la schiettezza può bastare.

Contatti: facebook.com/shredheadband

TRACKLISTING: Devils Race, LPBZ, The Lie, Last Words Are Lost, Death Is Righteous, Hallucinations, Walk with the Dead, Can't Be Left Alive, Witness Hell, I Hate Myself, I Am




Nessun commento:

Posta un commento