mercoledì 4 settembre 2013

Recensione: MORBID TENDENCY (Kever) "Desolation of Mankind"
EP 2013 - autoprodotto




Questo EP degli israeliani MORBID TENDENCY è un lavoro breve ma concreto, fisico, grezzo e d'impatto. Musica 'in your face' che stimolerà i muscoli dei più nostalgici o oltranzisti di voi. Insomma, pura cattiveria messa a nudo da chitarroni ruggenti e da un drumming letale. Questi due musicisti (Alex - voce, chitarra, basso e Tom batteria) sono una fottuta e violenta macchina da tortura. Un colpo mortale amplificato dai tanti riff motosega e dall'incedere serrato in perfetto stile retrò. L'old school death metal dei Morbid Tendency percuote senza provare il minimo senso di pietà. Le quattro tracce presenti sul debut Ep "Desolation of Mankind" (successivo ai due demo: "The Old Adam" 2009 e "Bleeding Demons" 2010) si accusano come una bastonata nei testicoli. Alex adatta a meraviglia le sue corde vocali, elevando all'ennesima potenza la convincente performance. Avete bisogno di qualcosa di efficace e brutale? Vi consiglio i Morbid Tendency (recentemente hanno anche cambiato nome con Kever). Gli amanti dei vecchi Grave, Incantation, Repugnant, Bolt Thrower non devono farseli scappare. Un gruppo affiatato con un preciso stile musicale. Ora, attendo fiducioso il primo full-length. Supporto.

Contatti: morbid-tendency.bandcamp.com - facebook.com/MorbidTendency

TRACKLISTING: Eon of Cycling Death, Desolation of Mankind, Under Dark Eclipse, Wrath of the Ancients.


Nessun commento:

Posta un commento