lunedì 2 settembre 2013

Recensione: ABANDONED ASYLUM "Derelicts Of Distant Hope"
CD 2013 - malignant records




Dalla terra polacca arrivano le oscure riverberazioni di ABANDONED ASYLUM autore di un debut album tra i più inquietanti ascoltati recentemente. E' un flusso che scava dall'interno per annientare la mobilità muscolare. Il terribile spartito di "Derelicts Of Distant Hope" spurga l'orrore sonoro come unica forza capace di erodere il sistema nervoso per poi stabilirsi in un luogo specifico della mente. Qui, non è la prassi di genere a fare la differenza o costituire l'impatto stesso del compositore, ma le tetre atmosfere volute e create per raggiungere una certa catarsi. Abandoned Asylum coglie ogni suo attimo per disperazione, assemblandoli alle note del disco con inquietudine delirante. Disperato è l'atto del cerimoniale composto, messo in moto con una predisposta scelta tematica. Nel circuito dark ambient è molto difficile cogliere le differenze sostanziali tra i diversi progetti, bisogna avere una buona predisposizione / sensibilità uditiva affinché tali elementi distintivi possano colpire durante tutta l'attenta fruizione. Da tanti anni mi nutro di tale genere musicale e, posso tranquillamente affermare che Abandoned Asylum mi ha colpito molto perché in grado di lavorare su dinamiche complesse che inevitabilmente
si posizionano oltre la media. I fanatici del genere sapranno apprezzare. Łukasz "Dani" Czajka (attivo dal 2004) ha dato alle stampe un full-length riuscito! Complimenti alla Malignant Records.

Contatti: abandonedasylum.bandcamp.com - facebook.com/AbandonedAsylum

TRACKLISTING: Intersellar Transmissions, Shades Of Nebular Images, Drifting In Constant Eclipse, Among Shapes Unknown To Man, Pathway Through Nothingness, Echoes Of Forgotten Origin, Storms In The Endless Void.


Nessun commento:

Posta un commento