mercoledì 31 ottobre 2018

Recensione: DAHLIA'S TEAR "Through the Nightfall Grandeur"
2018 - Cryo Chamber




Parlare di Anile Dahl (DAHLIA'S TEAR) significa parlare di un artista che partecipa attivamente allo sviluppo della musica drone/dark ambient, nei cui confronti è stato capace di mantenere sempre un metodo sperimentale, aperto verso tutte quelle possibili soluzioni in grado di ampliare il suo spettro sonoro. Le tracce di "Through the Nightfall Grandeur" sono fonti di illuminazione duratura che colpiscono i due diversi volti del mondo: quello interiore e di conseguenza quello esteriore. Anile Dahl mette in evidenza le proprie linee guida interagendo con la rappresentazione di un Tutto che possiede una forza celebrativa e mistica. Artwork, songwriting, produzione sono stati elaborati con maestria, a favore di nove tracce che si distinguono per la loro singolarità e magnificenza. Non deve stupire, pertanto, se "Through the Nightfall Grandeur" verrà considerato uno dei migliori album del genere usciti nel 2018. Pura catarsi sonora.

Contatti: 
cryochamber.bandcamp.com/album/through-the-nightfall-grandeur
facebook.com/dahliastear

TRACKLIST: Encroaching Shadows Beckon to Chase the Fleeing Light, The Keeper of Broken Dreams and Tattered Spirits, Forlorn Whispers on a Moonlit Path, The Frozen Echoes of the Endless Moor, Bitter Silence of Desolate Steps, Drowning in Delusions of Grandeur, Lamenting Memories Long Past in the Remnants of Darkness, Drifting into the Void Grasping at Fading Starlight, Lost in the Crystalline Enigma


Nessun commento:

Posta un commento